«Una firma storica che segna una collaborazione unica in tutta Italia a cui stavamo lavorando da quasi un anno». Così dichiara Vincenzo Nasini, presidente di Ape Confedilizia nel giorno della firma del protocollo d’intesa tra Università di Genova e Ape Confedilizia per facilitare gli studenti fuori sede alla ricerca di un alloggio a basso costo.

«Dal punto di vista pratico − precisa Nasini − la bacheca online, predisposta dall’Università, dove vengono indicate le notizie relative alla ricerca di unità immobiliari, verrà arricchita dalla nostra collaborazione con l’aggiunta dei dati relativi alle unità immobiliari e dei proprietari nostri soci che mettono a locazione i loro immobili. Il nostro compito è quello di facilitare l’incontro fra potenziale inquilino e locatore, assistere le due parti nella stipulazione del contratto e attestare che tutto avviene a norma di legge soprattutto in conformità con l’accordo territoriale».

A oggi gli studenti fuori sede presenti in ateneo sono circa 9 mila. L’obiettivo, secondo Paolo Comanducci, rettore dell’Università di Genova è quello di arricchire questo numero anche con presenze straniere per quanto riguarda le lauree magistrali.

«Con questo accordo − evidenzia Comanducci − pensiamo di far tradurre la bacheca online anche per studenti stranieri che vogliono scegliere il nostro ateneo e non trovano alloggi a basso costo. Sto pensando alle decine di studenti provenienti da Inghilterra, India, Cina e Paesi dell’Est Europa. Abbiamo in fase di realizzazione progetti con Arte e Comune di Genova che gentilmente ci cederebbero alcuni alloggi sfitti nelle zone del Centro Storico vicino all’ateneo di via Balbi, alcuni dei quali in via Gramsci e nel quartiere di Pré dove urge anche una rivitalizzazione sociale».

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.