Negli ultimi dieci anni le quotazioni immobiliari delle grandi città sono diminuite mediamente del 33,5%. Genova è quella che ha perso di più: addirittura il 52,8%, secondo l’ufficio studi Tecnocasa.

Praticamente il valore si è dimezzato.

Il periodo considerato comprende gran parte della fase discendente dei prezzi, iniziata nel 2007 e terminata nel 2017, anno in cui si sono registrati i primi segnali positivi. Anche l’ultima rilevazione sulle grandi città, riferita al primo semestre del 2019, conferma un trend positivo dei valori che si attesta al +0,9% rispetto al semestre precedente.

In particolare Milano è stata la città che ha perso meno valore tra il 2009 ed il 2019 (-9,4%).

In generale le macroaree delle grandi città che sono andate meglio sono quelle centrali.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.