“Ciclicamente nella nostra città riemerge il tema dello stoccaggio dei container. Genova è una città portuale e questo determina due condizioni: avere autoparchi e container vicini al Porto. Non soddisfare queste due condizioni equivarrebbe a una diminuzione dei volumi con perdita di lavoro e ricchezza per la città”. Così comunica Marco Gallo coordinatore regionale Filt Cgil per la logistica.

Il sindacato sostiene la necessità di coniugare lavoro e ambiente e per questi motivi da tempo chiede investimenti a lungo termine: “infrastrutture moderne ed efficaci” si legge in comunicato stampa “come per esempio la sopraelevata portuale, o la compiuta definizione dei siti dove insistere con i container”.

“Attualmente – precisa Gallo in nota – l’area degli Erzelli è stata identificata a questo scopo e, a prescindere da chi vincerà la gara, è importante che in prospettiva sia considerata sempre più strategica e se necessario ampliata”.

Secondo Filt Cgil “quello che deve essere chiaro a politica e imprenditori è che chi ci lavora e lavorerà deve essere garantito nei propri diritti a partire dall’applicazione del contratto nazionale e dalla clausola sociale nell’eventualità di dover cambiare azienda”.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.