Una base territoriale fortissima, che lascia largo spazio alle realtà locali, per battere Toti alle prossime elezioni regionali. E una politica di alleanze che, nel caso di un’intesa con M5S, renderebbe problematico il rapporto con altre forze della sinistra, del centro e del centrodestra contrario alla linea Salvini. Così attualmente si presenta il Pd ligure, che oggi, nella sede di via Maragliano, ha presentato i dodici componenti della nuova segreteria regionale guidata si aggiungono i membri di diritto per funzione Gianmarco Franchi, segretario regionale dei Giovani democratici, Cristina Lodi, presidente dell’assemblea regionale Pd Liguria e Giovanni Lunardon, capogruppo Pd Regione Liguria.

I dodici sono: Cristina Battaglia (Savona), Fulvio Briano (Savona), Antonio De Bonis (Imperia), Luca Erba (La Spezia), Massimo Ferrante (Genova), Fabio Franchini (Genova), Alessandra Gemelli (Savona), Valentina Ghio (Tigullio), Martina Giannetti (La Spezia), Pietro Emiliano Mannoni (Imperia), Iacopo Montefiori (La Spezia), Andrea Telchime (Tigullio).

«Questa segreteria – ha detto Farello – ha un obiettivo: portare il Pd e la sua coalizione a vincere le elezioni regionali». Una segreteria pensata per aderire alle peculiarità territoriali di una regione come la Liguria, articolata in realtà locali anche molto diverse: dei dodici componenti scelti soltanto due sono genovesi. «La rappresentanza territoriale – ha spiegato Farello – è larghissima, la segreteria non riflette la tradizionale composizione per settori ma è composta in base ai territori. E io preferisco componenti che stiano poco a Genova e molto sui territori. Altre persone saranno individuate per collaborare con la segreteria in modo da formare una rete».

Il manifesto del Pd contro l’attuale governo della Regione Liguria

Le elezioni in Emilia Romagna, per il segretario ligure del Pd, dimostrano che «il Pd è capace di essere aperto alle esperienze esterne ma i partiti hanno tuttora un ruolo importante, e sono parte della società civile non sono alternativi a essa. Bonaccini è un autorevole esponente del partito. E ha vinto perché ha governato bene. Chi governa bene vince, chi governa male perde. E la giunta Toti ha governato malissimo. Per vincere ora dobbiamo esprimere una proposta credibile e alternativa rispetto al centro-destra».

Secondo Farello un’alleanza in vista delle regionali tra pd e M5S sarebbe coerente con una situazione in cui i due partiti governano insieme a livello nazionale e sono insieme da cinque anni all’opposizione in Liguria. I grillini, però, non hanno ancora deciso. «So che dentro M5S – precisa Farello – è in corso il dibattito – ma ci sono delle scadenze, il tempo stringe».

Un’alleanza del Pd con M5S, però, potrebbe rendere problematici i rapporti con altri potenziali alleati, per esempio con quell’area di centrodestra che non si riconosce nei partiti della giunta, presidiata dagli ex assessori comunali Arianna Viscogliosi e Giancarlo Vinacci, e con schegge della sinistra come calendiani, renziani, +Europa. A meno che gli M5S liguri non rivedano radicalmente i loro programmi, a partire da quello sulle infrastrutture. Eventualità che, attualmente, non sembra probabile.

I curriculum

Cristina Battaglia
46 anni. Laureata in Fisica presso l’Università di Genova, si occupa da anni di politiche per la ricerca, lo sviluppo e l’innovazione ed ha seguito e coordinato in questi ambiti numerosi progetti e iniziative a livello regionale e nazionale a supporto della crescita competitiva e sostenibile delle imprese e dei territori. Fa parte di numerose commissioni e gruppi di lavoro per la promozione, la valorizzazione e la diffusione della ricerca scientifica e tecnologica. Dal 2016 è consigliere comunale al Comune di Savona.

Fulvio Briano
50 anni. Sposato con Antonella e padre di Leonardo, svolge l’attività di avvocato con due studi a Cairo Montenotte e Savona. Iscritto al Pd dalla sua fondazione, ha ricoperto la carica di sindaco della Città di Cairo Montenotte dal 2007 al 2017 ed è stato segretario della Federazione provinciale di Savona del Pd dal 2014 al 2017. Alle ultime primarie nazionali del partito è stato coordinatore della mozione Martina per la regione Liguria.

Antonio De Bonis
64 anni. Quadro commerciale di Poste Italiane in pensione, già consigliere e assessore comunale di Imperia. Ha ricoperto vari ruoli nel Pd: membro della direzione e della segreteria regionale, della direzione e segreteria provinciale e segretario cittadino a Imperia.

Luca Erba
29 anni. Collaboratore della redazione della Spezia per la testata giornalistica La Nazione sino al 2016. Attualmente direttore ufficio Marketing e comunicazione “Valdettaro Group”. Iscritto alla Sinistra giovanile dal 2005. Già consigliere e assessore comunale della Spezia e segretario cittadino Partito Democratico. Attualmente consigliere comunale e vice presidente commissione Bilancio del Comune della Spezia.

Massimo Ferrante
50 anni. Architetto. Già consigliere e vice presidente Circoscrizione III Bassa Val Bisagno e consigliere provinciale. Presidente Municipio III Bassa Val Bisagno al secondo mandato. Membro della direzione provinciale e dell’Assemblea nazionale del Partito Democratico.

Fabio Franchini
41 anni, dipendente Banca Carige dal 1999 dove attualmente si occupa di Customer Relationship Management. Attivo da sempre nel mondo dell’associazionismo della Valle Scrivia. Arbitro di rugby dal 2006, dal 2015 componente della commissione nazionale arbitri come coordinatore del gruppo arbitri Liguria.
Prima esperienza politica con la nascita del Pd e da nativo democratico diversi incarichi prima nel circolo di Rivarolo poi nella segreteria provinciale Pd Genova.
Dal 2016 consigliere comunale a Valbrevenna, e consigliere dell’Unione dei Comuni dello Scrivia, dove dal 2019 ricopre la funzione di vicepresidente del Consiglio dell’Unione.

Alessandra Gemelli
53 anni, sposata, una figlia, avvocato. Dal 2017 partecipa alla consulta provinciale femminile per il gruppo consiliare “Savona Uniti per la Provincia”. Coordinatrice del primo Circolo Pd di Albisola Superiore. Membro dell’assemblea e della segreteria provinciale del Pd di Savona in qualità di responsabile dei rapporti con il gruppo consiliare e la segreteria cittadina. Responsabile provinciale della mozione Martina in occasione delle Primarie del febbraio 2019.

Valentina Ghio
49 anni. Sposata, due figli. Laureata in Lettere, specializzata come consulente di orientamento professionale. Ha iniziato il suo percorso professionale nel settore della cooperazione sociale, partecipando alla fondazione di una cooperativa attiva nel settore dei servizi socio-educativi ed assistenziali. Funzionaria presso il settore politiche del lavoro e formazione prima in Provincia di Genova e attualmente per Regione Liguria. Ha iniziato la sua esperienza politica nei movimenti studenteschi. Già consigliere comunale e assessore di Sestri Levante. Dal 2013 sindaco di Sestri Levante. Da diversi anni fa parte degli organismi del Partito Democratico e nel 2018 ha ricoperto il ruolo di responsabile nazionale Turismo per il Pd. Da novembre 2019 fa parte del consiglio nazionale Anci.

Martina Giannetti
25 anni. Nata e cresciuta alla Spezia. Ha frequentato la facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Pisa, e attualmente sta svolgendo la pratica da avvocato presso uno studio della sua città.
Ha iniziato la sua militanza politica all’interno del Partito Democratico da circa un anno. Da qualche mese ricopre il ruolo di responsabile per l’Ambiente all’interno della segreteria provinciale dei Giovani democratici Spezia.

Pietro Mannoni
43 anni. Laureato in Scienze della Comunicazione all’Università di Torino; è consulente pubblicitario. Inizia la sua attività politica nel 1994, con l’iscrizione alla Sinistra Giovanile, di cui è stato segretario provinciale. Ha guidato i Democratici di Sinistra del Ponente ligure, nel fondamentale passaggio che ha portato alla nascita del Partito Democratico di cui, attualmente, è segretario provinciale. È stato consigliere comunale di Imperia.

Iacopo Montefiori
33 anni. Già: assistente Parlamentare, membro della Direzione provinciale Pd La Spezia, consigliere di circoscrizione Levante La Spezia, consigliere comunale Pd La Spezia. segretario del circolo Pd di Pitelli.

Andrea Telchime
31 anni. Laureato con lode in Medicina e Chirurgia all’Università degli Studi di Genova e specializzato in Medicina generale. Dal 2014 capogruppo del Partito Democratico in consiglio comunale a Casarza Ligure, rieletto nel 2016 per il secondo mandato. Dal 2017 membro dell’assemblea nazionale del Partito Democratico, rieletto nel 2019 per il secondo mandato. Dal 2017 membro del consiglio direttivo di Anci Giovani Liguria.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.