Un 2019 positivo e un mese da record per La Spezia Shunting Railways spa (Lssr), la società fondata nel 2013 come soggetto unico di manovra ferroviaria al quale aderirono immediatamente, oltre all’Autorità Portuale, i terminalisti, i multimodal transport operator, le imprese ferroviarie che operano nello scalo.

Rispetto al 2018 le movimentazioni sono cresciute del 2,3%, corrispondente a una crescita di quasi 200 treni completi in più e una movimentazione totale di carri pari a 131.554 a fronte dei 128.583 del 2018.

Il record storico nell’ottobre 2019: 12.851 carri.

Il traffico ferroviario nel porto spezzini ha raggiunto anche la percentuale del 35%, dato particolarmente significativo sia a livello nazionale sia comunitario.

In sei anni, fa sapere Confindustria La Spezia, Lssr ha portato a un incremento del 21% dei carri movimentati e contemporaneamente a una riduzione dei tempi della singola manovra di circa il 18%.

Oltre a Mercitalia e Oceanogate, imprese ferroviarie da sempre clienti di Lssr, nel 2019 si è aggiunta Captrain e nel 2020 l’entrata di Medway, entrambi importanti operatori di nuovi servizi da/per il porto della Spezia.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.