Presentato nella Regione Liguria il comparto dell’agricoltura ligure che sarà presente fiera Fruit Logistica di Berlino: dal 5 al 7 febbraio 2020, la più importante piattaforma al mondo per il business nel settore dei prodotti freschi ortofrutticoli. A presentare la delegazione ligure, l’assessore regionale all’Agricoltura, Stefano Mai.

Nel 2019 Fruit Logistica ha registrato 3.200 espositori provenienti da 90 nazioni e oltre 78 mila visitatori provenienti da 135 nazioni. La fiera, estesa su oltre 137 mila metri quadrati, è dedicata a prodotti freschi, alla logistica, ai sistemi tecnici e ai servizi in campo ortofrutticolo.

Oltre all’assessore sono intervenuti: Lara Ravera, presidente della Cooperativa L’Ortofrutticola di Albenga; Luca de Michelis, presidente del Distretto florovivaistico della Liguria; Giovanni Vassallo, presidente della Sgm – Società gestione mercato; Franco Aprile, presidente di Confcommercio International.

«Grazie a un ottimo lavoro di squadra – dichiara Mai – uniremo tutte le nostre aziende in un unico stand di 105 metri circondato dalle nostre splendide produzioni. Punteremo fortemente su prodotti d’eccellenza. Prime su tutte, promozioneremo le nostre aromatiche e porteremo a Berlino anche i nostri prodotti tipici e tutti i servizi offerti dalle nostre aziende del settore. Nel complesso puntiamo a ottenere un adeguato prezzo dei nostri prodotti per garantire al territorio marginalità che consentano di competere nel mercato internazionale».

Secondo quanto precisa de Michelis: «Oltre il 95% delle floricoltura regionale si concentra nel Ponente ligure, dove si registrano 4.150 aziende per una superficie coltivata di 12.700 ettari con 15 mila persone coinvolte. La superficie media aziendale si attesta a circa 1 ettaro per 84.197 euro di fatturato e un reddito netto medio di 32.185 euro per la coltivazione in serra e 48.783 di fatturato e 22.409 netti per le piante in vaso. La quota di export del settore supera il 70 %, sia per il reciso che per il vaso. La Liguria è tra le principali regioni italiane per la contribuzione al comparto italiano con un fatturato superiore ai 2.500 milioni di euro che rappresenta il 5,8% del totale dell’agricoltura nazionale. Le piante protagoniste della spedizione a Fruit Logistica sono ovviamente le aromatiche, un prodotto tipico inventato dai coltivatori di Albenga e prodotto ogni anno in varie decine di milioni di vasi, destinati soprattutto al mercato primaverile dei paesi dell’Europa Centrale e Settentrionale, Germania ovviamente in primis».

«Le aziende grossiste del Centro agroalimentare di Genova – illustra Vassallo – partecipano a Fruit Logistica già dai primi anni 2000. Società gestione mercato garantisce da 10 anni​ agli operatori locali una “Casa Genova”​ alla più importante fiera di settore,​ coinvolgendo negli anni diversi partners come l’Autorità Portuale di Genova, ​ Fedagromercati a livello nazionale e locale, la rete dei mercati italiani prima con Mercati associati e ora con Italmercati. La partecipazione nello​ stand della Regione Liguria consentirà a Sgm di potenziare​​ la promozione delle 56 aziende che operano all’interno della struttura con 600 occupati diretti, altri 1.500 indiretti, con il coinvolgimento di circa 5 mila operatori dell’indotto.​ La struttura movimenta un milione e mezzo di​ tonnellate di merce, ha​ un giro di affari di circa 200 milioni di euro e viene giornalmente visitata a vario titolo da circa 2 mila addetti. Nel corso dell’anno transitano circa​ 180 mila mezzi per commercializzare o movimentare​ prodotti​ che arrivano e partono per tutti i continenti. In questa edizione 2020 sarà presentato a Berlino un progetto di efficientamento della logistica del freddo e di internazionalizzazioni delle attività commerciali per le aziende insediate».

Ravera evidenzia: «Attualmente le aziende agricole associate sono 592 con un impiego complessivo di circa 2 mila operatori su circa 2 mila ettari di superficie. Il fatturato della cooperativa è di circa 20 milioni di auro e all’interno della struttura operano circa 45 dipendenti. La produzione florovivaistica trova la sua destinazione principale sui mercati del nord Europa mentre la produzione ortofrutticola si rivolge in prevalenza al mercato del nord Italia».

«Confcommercio International – afferma Aprile – parteciperà insieme a Società Gestione Mercato e di concerto con due importanti associazioni del Gruppo Confcommercio, vale a dire Assagenti e Spediporto. Durate la fiera proporremo in assaggio tutti i più importanti prodotti tipici liguri, come il pesto, la focaccia, la cima o il pandolce, in modo da far testare la bontà e la qualità di quanto viene prodotto nella nostra regione. Inoltre saremo presenti in compartecipazione nello stand di Regione Liguria dove si svolgerà anche un importante seminario sulla logistica del freddo, in collaborazione con Ice Berlino».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.