Sono 11 i nuovi soci di Genova For Yachting, ratificati ieri dall’assemblea dei soci, che così arrivano a 45 in totale.

Il cluster della nautica professionale genovese ha acquisito: Boero Bartolomeo spa, Zunino Marmi sas, Centro Servizi Nautici snc, Slam spa, Cambiaso Risso Marine spa, Agenzia Nautica Csn, Oags Sc. A, Hdb srl, Studio Legale Mordiglia, Cinzia Farinetti dottore commercialista, Studio Legale Bonelli Erede.

«Siamo molto orgogliosi dei risultati che abbiamo raggiunto e stiamo raggiungendo – dichiara Giovanni Costaguta, presidente di Genova for Yachting – il 2019 è stato un anno molto importante, che ci ha permesso di accreditarci ancora di più con le istituzioni locali e rafforzare la credibilità e la struttura della nostra associazione. L’ingresso di nuove e grandi aziende segna un ulteriore e importante traguardo, che ci spinge a impegnarci ancora di più. Le necessità delle aziende e le loro potenzialità a supporto della città e del territorio, restano sempre al centro dei nostri obiettivi anche per il nuovo anno, che parte con entusiasmo per sostenere il ruolo di Genova capitale internazionale della nautica».

Tra i progetti del nuovo anno, il convegno “Grandi yacht e nautica professionale, risorsa strategica per Genova capitale internazionale del mare”. Un’occasione per presentare ai professionisti, alle istituzioni e alla città lo studio di settore curato insieme a The European House-Ambrosetti, che analizza il comparto operativo sul territorio, l’indotto diretto e indiretto e l’economia generata dalla gestione dei superyacht come volano di sviluppo per Genova e il territorio, in termini di accoglienza, industria, servizi, turismo e cultura.

Negli ultimi mesi del 2019, Genova For Yachting ha raccolto un elenco di dati relativi alle proprie aziende associate, in particolare in termini di spazi, infrastrutture, occupazione e formazione, che hanno permesso di fare un interessante quadro delle necessità degli associati e delle opportunità che l’Associazione può offrire, oltre che a definire ulteriormente la struttura associativa mettendo a disposizione le proprie competenze.

Con 45 aziende associate, Genova For Yachting conta circa 170 milioni euro di fatturato diretto, impiega oltre 400 dipendenti diretti e si estende su circa 500 mila mq di superficie occupata in porto, vantando oltre 1000 fornitori tra Genova e tutta Italia, una forte propensione all’export e la capacità di creare – con un rapporto di 1 a 3 – un indotto sul territorio nei settori dei servizi, dell’accoglienza e del turismo, del commercio e della cultura.

«La nostra missione – aggiunge Costaguta – è promuovere il comparto della nautica professionale a Genova, il suo valore, la sua eccellenza e la potenzialità quale volano di sviluppo per il territorio, per consolidare a livello internazionale la vocazione di Genova capitale del mare e dei superyacht. Continueremo ad operare per far conoscere le caratteristiche del comparto, aumentarne la percezione e affermare la strategicità della nautica nello sviluppo futuro della città. A questo proposito, riteniamo che il convegno che stiamo organizzando possa rappresentare un punto di svolta, soprattutto grazie ai dati dello studio forniti da The European House-Ambrosetti».

L’Associazione sta portando avanti un importante dialogo con le istituzioni locali, che ha visto in particolare la sottoscrizione di un protocollo d’intesa con il Comune di Genova, con l’obiettivo di avviare e consolidare collaborazioni e progetti a favore della nautica e del territorio, partendo da infrastrutture, servizi, eventi, occupazione e formazione delle giovani generazioni che radichino in Genova tutte le professionalità dedicate alla nautica dei superyacht.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.