Sono 85 i nuclei familiari genovesi che nei prossimi giorni percepiranno un contributo a fondo perduto pari a due mensilità di affitto. Il beneficio, riservato agli over 65, ha lo scopo di fornire un aiuto agli anziani che, a causa della loro fragilità sociale, versano in difficoltà economica e parentale.

La cifra messa a disposizione attraverso un bando rimasto aperto dal 21 ottobre al 21 novembre dello scorso anno è di 110.500 euro. Ogni assegnatario riceverà un contributo di 1.300 euro.

«Si tratta del primo sostegno agli anziani – sottolinea l’assessore alle Politiche abitative Pietro Piciocchi – da quando nel 2016 è cessato il fondo affitto da parte dello Stato. Questo contributo ha lo scopo di allontanare il rischio da parte degli ultrasessantacinquenni di perdere l’alloggio di tutta una vita e le proprie radici».

Alla scadenza dei termini del bando, indirizzato agli ultrasessantacinquenni soli o conviventi con un’altra persona nata entro il 1954, sono pervenute 100 domande. Sulla base di quanto dichiarato e verificato dagli accertamenti svolti, solo 85 domande sono risultate idonee e rispondenti ai requisiti richiesti, tra i quali la residenza da almeno due anni nel Comune di Genova e la titolarità di un contratto di locazione di tipo privato ad uso abitazione prima casa, non stipulato tra parenti entro il 2° grado. Tra i contratti ammessi quelli per i quali è già stato depositato presso il Tribunale la convalida di sfratto.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.