«Non c’è ancora la firma del ministro della Difesa per sbloccare la commessa per i nove velivoli P.180 e l’attività di refitting. Stiamo aspettando da più di un mese per questa firma, perché si attende ? Così si continua a giocare col futuro di Piaggio Aero:  parliamo di una commessa da quasi 150 milioni di euro». Lo ha dichiarato Luca Maestripieri, segretario generale Cisl Liguria questa mattina a Sanremo a margine del consiglio generale della Cisl Imperia – Savona dopo la notizia della convocazione del 18 dicembre al ministero dello Sviluppo economico.

«In questo modo – ha aggiunto Mastripieri – non si permette di far rientrare pienamente in azienda i lavoratori di Piaggio Aero e Laer H di Albenga che sono in cassa integrazione e questa incertezza produce come conseguenza anche la perdita di professionalità che scelgono altre aziende anche all’estero. E servono garanzie non solo sull’immediato ma anche per il futuro dell’azienda con la pubblicazione del bando internazionale che ci sarà a gennaio: no allo spezzatino che andrebbe di fatto a depotenziare e far scomparire lentamente una realtà che invece ci invidia tutto il mondo».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.