Il ministro per i beni e per le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini, ha presentato il nuovo regolamento del ministero approvato ieri dal consiglio dei ministri con cui viene istituita la Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio di Imperia e Savona. La riorganizzazione potenzia più in generale l’intera rete della tutela del patrimonio culturale sul territorio nazionale attraverso la creazione di dieci nuove soprintendenze.

«Il territorio della Liguria custodisce numerosi tesori culturali e paesaggistici – dichiara Franceschini – e merita di avere due soprintendenze, grazie alla nascita di quella di Imperia e Savona».

L’articolazione periferica del Mibact viene rafforzata riequilibrando il rapporto tra centro e periferia a favore della seconda e aumentando le strutture e i presidii territoriali in base a parametri demografici e a dati amministrativi in modo da garantire un servizio efficace ed efficiente.

Il Dpcm dovrà ora passare al vaglio della Corte dei conti, seguirà la pubblicazione e l’entrata in vigore. «Tendenzialmente a gennaio partiremo con gli interpelli per le posizioni interne e anche con le procedure internazionali per la scelta dei direttori dei nuovi siti museali autonomi», spiega Franceschini.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.