«Sono assolutamente insufficienti le cifre stanziate per le urgenze di Genova e della Liguria dopo tutto quanto è accaduto». È il giudizio di Paolo Odone, presidente di Ascom Confcommercio Genova.

Secondo Odone «abbiamo bisogno che vengano messe a disposizione somme ben diverse, altrimenti significa che la situazione in cui si trova la nostra città e tutta la regione non è conosciuta o non è considerata nella maniera in cui tutti ci attendiamo. È indispensabile ci siano risorse adeguate e siano individuate azioni da realizzare subito, altrimenti tutto il lavoro che stiamo facendo per la valorizzazione del nostro territorio sarà completamente vanificato».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.