Tutto genovese il team secondo classificato all’Innovathon award di Leonardo, premiato nel corso dell’Innovation award che si è tenuto a Genova. Tra i vari riconoscimenti assegnati c’è appunto anche l’Innovathon. Il premio è riservato a studenti universitari che hanno presentato i migliori progetti nel corso di una competizione, che si è svolta a Roma il 16 e il 17 novembre.

L’Innovathon è una maratona di idee che si svolge secondo la modalità dell’hackathon, uno strumento di open innovation ideato da Leonardo per stimolare il mondo esterno in sfide tecnologiche volte a contribuire al nostro processo di innovazione, a promuovere e realizzare soluzioni creative e a trarre ispirazione per nuovi prodotti e servizi.

Obbiettivo della gara: realizzare un prototipo funzionante di un veicolo capace di muoversi autonomamente in grado di intervenire in situazioni di emergenza di infrastrutture critiche, di identificare tutte le figure umane a cui prestare soccorso con la miglior precisione possibile lasciando un kit di pronto soccorso. I quattro parametri di valutazione sono stati: performance, costo, tempo e qualità. Il team primo classificato dell’Innovathon è stato quello il cui prototipo ha portato il kit di pronto soccorso al maggior numero di figure umane identificate lungo il percorso prestabilito.

Il team genovese, I Turuk , composto da Edoardo Gruppi (Università di Genova), Lorenzo Carpaneto (Università di Genova), Filippo Lamberto (Università di Genova), Marco Lantieri (Università di Genova), Giampiero Ungarelli (Università di Genova), è stato premiato questa mattina dal chief technology and innovation office di Leonardo, Roberto Cingolani, ai Magazzini del cotone di Genova nel corso dell’Innovation Award 2019.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.