Chiusura in rialzo per la Borsa di Milano. Il Ftse Mib ha guadagnato l’1,31% a 23.034 punti. L’all share performa a +1,25% a 25.206 punti. Solo Nexi conclude in ribasso nel listino principale (-0,44%), mentre overperformano Buzzi Unicem (+3,45%), Banco Bpm (+2,96%) e Juventus (+2,9%).

Tra i mercati europei bene Francoforte, che registra un rialzo dell’1,16%, piccolo passo in avanti per Londra, che mostra un progresso dello 0,42%, e bilancio decisamente positivo per Parigi, che vanta un progresso dell’1,27%.

Investitori fiduciosi dopo le parole di Donald Trump: ieri aveva ipotizzato uno slittamento dell’accordo con la Cina sui dazi a dopo le elezioni americane del 2020 mandando in rosso le Borse, oggi ha chiarito che il dialogo procede “molto bene” e i nodi saranno sciolti e i listini hanno puntato verso l’alto.

Pioggia di acquisti sul petrolio: il Wti mostra un guadagno del 3,87% a 58,27 dollari al barile, mentre il Brent segna 63,19 dollari a +3,9%.

Nei mercati valutari l’euro dollaro Usa è sostanzialmente stabile e si ferma su 1,107.

Lo spread tra Btp decennale italiano e corrispondente Bund tedesco ha concluso in calo a 160 punti base, dopo aver aperto a 162. Il rendimento è a +1,28%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.