Il “salone del saper fare nella scuola, nel lavoro e nella società”, per conoscere se stessi, il mercato del lavoro, la società e le opportunità formative. Dalle 48 mila presenze del 2015 alle 91 mila del 2018, il Salone Orientamenti, in programma a Genova dal 12 al 14 novembre, punta a fare ancora meglio.

Dove?

Da quest’anno non solo più ai Magazzini del Cotone, ma in diverse altre location al Porto Antico: Palazzo San Giorgio, Eataly, Acquario di Genova, Piazza delle Feste, Capitaneria di Porto, piazza Mandraccio, Città dei Bambini, Biblioteca De Amicis, Genoa Port Center e Galata Museo del Mare.
Nel cuore della città altre due iniziative: il career day è in programma al Palazzo della Borsa dall’11 al 14 novembre, mentre a Palazzo Ducale si svolgeranno i laboratori professioni dal 12 al 14 novembre.

«L’obiettivo – spiega l’assessore regionale alla Formazione Ilaria Cavo – è il superamento delle criticità del mismatch, ossia la difficoltà delle aziende a trovare i candidati». Questo aspetto in Italia è cresciuto al 26,3% (in Liguria è al 22,4%). Ancora più difficile trovare candidati con competenze tecniche: la cosiddetta “scarcity” di questo tipo di professionalità è al 37% in Italia e al 41% in Liguria, secondo l’ultimo rapporto Excelsior Unioncamere-Anpal. Un gap che non sarà facile colmare, visto che il 78% degli assunti, tra il 2019 e il 2023, è previsto che sia nell’ambito delle professioni tecniche. Anche per capire dove va il mercato del lavoro, la Camera di Commercio di Genova presenterà il 13 novembre i risultati dell’indagine “Dopodomani“, focalizzata sulla realtà ligure. Un progetto su cui punta anche l’assessore allo Sviluppo economico Andrea Benveduti: «Mapperemo periodicamente le esigenze del mercato come offerta e domanda di competenze».

Eppure i posti di lavoro disponibili ci sarebbero. La stima nazionale diffusa nella presentazione di Orientamenti, parla di 267 mila posti di lavoro nell’ambito del digitale (big data, intelligenza artificiale, internet delle cose), 481 mila nell’eco sostenibilità (blue economy, green economy) e 455 mila nella cultura, nella formazione e nel patrimonio artistico (turismo compreso).

Orari, la novità dei “bollini” e i temi

360 eventi, orario prolungato (martedì dalle 9 alle 18,30, mercoledì dalle 9 alle 22, giovedì dalle 9 alle 23) e tre temi chiave per ogni giornata: innovazione digitale, saper fare, green e blue economy.

Orientamenti si rivolge anche ai giovanissimi: previsti momenti dedicati all’orientamento precoce con un laboratorio rivolto agli studenti degli ultimi due anni di scuola primaria e delle classi prime della scuola secondaria di primo grado, per capire meglio le attitudini dei bambini attraverso il gioco.

A ogni studente verrà consegnato un bollino di diverso colore corrispondente a ogni area visitata: arancione per il “conosci te stesso”, verde per “conosci il mercato del lavoro”, rosso per “conosci la società”, blu per “conosci le opportunità formative”. Il bollino blu si ottiene solo dopo aver partecipato a un seminario introduttivo. Gli studenti delle scuole superiori possono accumulare 4 o 8 ore di Pcto (Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento) a seconda di quanti bollini accumuleranno.

Per l’orientamento dei ragazzi che devono scegliere la scuola superiore, sono previsti incontri dedicati anche per i genitori. Il 13 novembre alle 17.30 ai Magazzini del Cotone “Orientare all’istruzione tecnica”.

Previsti gli appuntamenti con i test di orientamento grazie a un’aula di informatica e due software per consentire ai giovani di scoprire la propria compatibilità con oltre 450 professioni.

Nell’area società si potrà conoscere maggiormente il servizio civile, il volontariato, il mondo dello sport, ma anche essere più informati sulle conseguenze delle dipendenze, ma anche sulle problematiche dei disturbi alimentari, dell’affettività e delle relazioni. Previsto anche un tour della sicurezza promosso da Comune di Genova, Aci e Inail e informazioni sui diritti e i doveri del cittadino contribuente a cura dell’Agenzia delle Entrate.

Maggiori informazioni sul sito ufficiale. Qui invece le proposte dell’Università di Genova.

Le bolle del saper fare

Quattro le “bolle del saper fare” allestite in piazzale Mandraccio, sempre al Porto Antico: Confindustria Genova (professioni della nautica, della manifattura e della siderurgia), Iren (professioni dell’energia, dell’acqua e dei green job), Amt Genova (professioni della mobilità sostenibile, presente un simulatore di guida bus), Agritù (laboratori di sartoria, saldatura through-hole technology, trasformazioni agroalimentari, apicoltura). Proprio Amt sta aumentando il numero di assunzioni: se nel 2017 erano state 114 e nel 2018 102, nel 2019 sono 170: 19 operai, 8 amministrativi laureati e 110 autisti. Tra novembre e dicembre è prevista l’assunzione di altri 32 autisti. Un mestiere in cui l’azienda ha qualche difficoltà, rispetto agli anni passati, a reperire personale.

7 vie dei mestieri e delle professioni

I capitani coraggiosi, ossia esponenti di spicco di grandi aziende, enti datoriali e istituti di ricerca, presenteranno le 7 vie dei mestieri e delle professioni attraverso laboratori e incontri frontali per far conoscere il proprio lavoro: blue economy; innovazione tecnologica; green jobs; sport, salute e benessere; turismo, ristorazione, cultura e spettacolo; artigianato e manifattura; protezione e sicurezza.

Le olimpiadi dei mestieri

In programma 4 gare nazionali (hair dressing, beauty therapy, ice cream maker, floristry) e 12 exibition liguri. I giovani talenti si misurano in competizioni di abilità professionali, valutati da giurie di insegnanti e professionisti.

Career Day

Oltre cento aziende aderenti per oltre 37 mila posizioni offerte, principalmente contratti a tempo determinato, tirocini, apprendistati, ma anche contratti a tempo indeterminato. Qui la pagina per registrarsi.

La macchina mangia plastica

Tra le varie iniziative ambientali, tra cui la prima maratona Pulisci & corri, al Porto antico verrà installata una speciale macchina mangiaplastica in cui conferire le bottiglie in pet e i flaconi in polietilene per ottenere buoni sconto o premi in attività convenzionate.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.