L’assemblea degli azionisti di Giglio Group, attiva nella progettazione, realizzazione e gestione di piattaforme di e-commerce ad alto valore aggiunto e quotata nel segmento Star di Borsa Italiana, ha approvato sia un aumento di capitale da liberarsi mediante il conferimento di E-Commerce Outsourcing srl (proprietaria del marchio commerciale Terashop), sia l’introduzione nel proprio statuto della maggiorazione di voto.

L’assemblea degli azionisti ha pertanto deliberato l’approvazione delle conseguenti modifiche statutarie all’art 6 dello Statuto della Società che verrà reso disponibile nei termini di legge, sul sito
internet della Società www.giglio.org nonché attraverso il meccanismo di stoccaggio autorizzato eMarketStorage. L’acquisizione è strategica in quanto Terashop ha sviluppato una propria piattaforma tecnologica che verrà integrata da Giglio Group a supporto dei tanti progetti e-commerce in fase di lancio.

L’acquisizione permetterà inoltre a Giglio Group di allargare l’offerta commerciale, rafforzare le proprie competenze digitali e ridurre notevolmente i costi operativi.

Terashop con il proprio portafogli clienti, sviluppato anche nei settori fashion e food, tra i quali Fratelli Rossetti, Expert, Auchan, Gran Casa, Fazzini Home, Cameo, Fabbri, Mediaset RTI (MediaShopping), Bricoio, Akai, Gruppo Generali, Agos, Volvo, Renault, Iveco, Piaggio, McDonalds, Aia-Negroni e Grandi Salumifici Italiani, ha realizzato nel corso dei primi 9 mesi un fatturato di 4,4 milioni di euro e gestito vendite on line per un controvalore di 27 milioni euro (in crescita del 13% rispetto allo stesso periodo del 2018).

In conseguenza alle delibere assembleari, la società ha sottoscritto gli atti per il conferimento di Terashop il quale è stato perfezionato immediatamente a valle dell’assemblea stessa.

In seguito al conferimento in natura di Terashop il capitale sociale di Giglio Group è aumentato, per un importo complessivo pari a 2.649.500,00 euro di cui nominali 151.400 euro e il restante a sovrapprezzo) con emissione di 757 mila azioni ordinarie con
godimento regolare e aventi le medesime caratteristiche di quelle già in circolazione alla data di emissione, da liberarsi mediante il conferimento in natura delle quote di E-commerce Outsourcing da parte di tutti i soci della medesima.

In conseguenza, il valore del capitale sociale è di 3.359.450,00 euro, diviso in 16.797.250 azioni ordinarie, prive di valore nominale espresso. L’art. 6 dello statuto sociale, risulta pertanto essere stato modificato in allineamento al nuovo valore del capitale sociale.

Con riferimento alle azioni dagli stessi sottoscritte, per i soci conferenti Fiduciaria Sant’Andrea S.r.l. e Barni Carlo S.p.A. sussiste l’obbligo di non trasferire, in tutto o in parte, per un periodo di 12 mesi, a decorrere dalla data in cui siano divenuti soci di Giglio Group, il 70% delle azioni da loro sottoscritte a servizio del conferimento.

Alessandro Giglio, presidente e ceo di Giglio Group ha commentato: «Grazie all’operazione e al conferimento dell’Area Media del Gruppo Giglio, la società accresce ulteriormente il proprio presidio dell’e-commerce, confermando il proprio ruolo centrale nel processo di consolidamento nel settore. L’acquisizione di Terashop rappresenta un passo importantissimo nel nostro processo di crescita, il portafogli clienti, l’esperienza pluridecennale e le competenze tecnologiche, completano l’offerta di Giglio Group e ci proiettano verso la sempre più concreta ambizione di diventare il più grande esportatore digitale di “Made in Italy” nel mondo».

L’amministratore delegato di Terashop Antonio Lembo ha commentato: «Terashop metterà a disposizione del Gruppo esperienza ed efficienza organizzativa nonché una piattaforma tecnologica applicata all’intero ciclo dell’e-commerce. Giglio Group e Terashop sono estremamente complementari, questo ci permetterà di sviluppare forti sinergie».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.