«Ancora una volta la nostra Liguria esce martoriata da una forte perturbazione. Dopo decenni di abbandono, il governo vari immediatamente un massicio piano di investimenti su infrastrutture e messa in sicurezza del territorio. Senza fantasiose ideologie, senza l’alibi dell’Europa, conta solo l’interesse della Liguria dell’Italia intera». È quanto dichiarato dall’assessore regionale allo Sviluppo economico Andrea Benveduti.

«Non possiamo permetterci un altro Ponte Morandi – precisa Benveduti – il porto subirà un ulteriore colpo, così come tutto il tessuto produttivo savonese. È necessario al più presto un decreto Savona, come fatto per Genova, che consenta la nomina di un commissario straordinario per l’intera provincia, il ripristino della viabilità ordinaria e il risarcimento delle attività che subiranno ingenti disagi di natura economica da qui ai prossimi mesi».

Intanto, in prossimità della stazione savonese di San Rocco un’altra imponente frana, nella notte tra sabato 23 novembre e domenica 24 novembre, ha provocato la piegatura di diversi piloni di sostegno delle linee funiviarie.

«La prima stima di danni si aggira intorno ai 2,5 milioni di euro. Auspichiamo che lo Stato provveda quanto prima, non solo a ripristinare l’impianto, ma a dare una definitiva risposta circa la sua valenza e il conseguente collocamento in un piano strategico»

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.