Mercati azionari più sereni rispetto alla vigilia, a partire da Piazza Affari che apre in lieve rialzo: il Ftse Mib segna in avvio un +0,28% a quota 23.555 punti. Positive anche le Borse europee, con Parigi a +0,18% con il Cac 40 a 5.904 punti. Francoforte è a +0,34% con il Dax a 13.243 punti, mentre Londra registra un +0,29% con il Ftse 100 a 7.350 punti.

A Milano in evidenza Azimut e UniCredit, tra i migliori rialzi, rispettivamente a +1,63% e +1,41%. Bene anche FinecoBank (+0,85%) e Ubi Banca (+0,82%). Alle prime contrattazioni, giù Telecom (-0,53%), Diasorin (-0,48%) e Moncler, che cede lo 0,46%.

Sul fronte asiatico, la Borsa di Tokyo chiude in rialzo. Il Nikkei avanza dello 0,81% a 23.520 punti.

Petrolio in rialzo nel mercato after hours di New York. Il greggio Wti sale di 21 centesimi (+0,4%) superando i 57 dollari al barile, così come il Brent che a Londra tocca i 62,45 dollari (+0,4%).

I cambi: euro sostanzialmente stabile sul dollaro e sullo yen nei primi scambi sui mercati internazionali. La moneta unica europea passa di mano a 1,1033 dollari e 120,55 yen.

Nuove preoccupazioni sulla stabilità politica italiana portano lo spread Btp/ Bund a un rialzo in avvio di giornata a quota 161 pb, con il rendimento del Btp decennale benchmark che sale a 1,37%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.