«Abbiamo rappresentato al ministro Patuanelli, in un colloquio cordiale, le nostre preoccupazioni: della città, della regione, del consiglio regionale della Liguria che ieri ha approvato un ordine del giorno perché in Italia resti il ciclo integrato dell’acciaio e perché i livelli occupazionali dello stabilimento di Cornigliano, che già negli anni passati hanno subito drastiche riduzioni restino inalterati». Lo ha detto il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, al termine dell’incontro odierno con il ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli a cui hanno preso parte anche il sindaco di Genova Marco Bucci e gli assessori regionali allo Sviluppo economico e al Lavoro, Andrea Benveduti e Gianni Berrino.

«Il ministro – ha continuato Toti – ci ha assicurato che stanno lavorando su moltissime opzioni, ovviamente aspettiamo la pronuncia della magistratura sul recesso di Mittal. A questo proposito ci sono dialoghi aperti a tutti i livelli: il ministro ci terrà informati su tutte le novità. Ci ha confermato che il governo si sta preparando per ogni eventualità e per garantire salari, stipendi e livelli occupazionali per i dipendenti dell’ex stabilimento Ilva»

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.