La procura di Milano ha aperto un fascicolo esplorativo per verificare l’ eventuale sussistenza di ipotesi di reato sul caso Arcelor Mittal-ex Ilva. Lo rende noto in un comunicato il  procuratore  Francesco Greco.

«La procura di Milano – si legge nella nota -ravvisando un preminente interesse pubblico relativo alla difesa dei livelli occupazionali, alle necessità economico-produttive del Paese, agli obblighi del processo di risanamento ambientale, ha deciso di esercitare il diritto-dovere di intervento  previsto dal codice di procedura civile nella causa di rescissione del contratto di affitto d’ azienda promosso dalla società Arcelor Mittal Italia contro l’ amministrazione straordinaria dell’ Ilva».

Il procedimento è stato assegnato ai due magistrati incaricati titolari del procedimento relativo alla bancarotta della società Ilva.

«È una notizia importante che il procuratore riconosca un interesse pubblico occupazionale ed economico-produttivo da tutelare nella causa promossa da ArcelorMittal» commenta il segretario generale Fim Cisl, Marco Bentivogli.

Intanto i legali dei commissari dell’ ex Ilva hanno depositato il ricorso cautelare e d’urgenza, ex articolo 700, contro la causa promossa da Arcelor Mittal per il recesso del contratto d’ affitto dello stabilimento con base a Taranto. Il procedimento sarà trattato dal presidente della sezione A specializzata in materia di imprese, Claudio Marangoni.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.