Nuovi contratti di fornitura per 6 turbine a gas di classe F destinate al mercato cinese per Ansaldo Energia. L’annuncio in occasione della seconda edizione della fiera Ciie 2019 (China International Import Export), sono stati assegnati ad Ansaldo Energia.

Ansaldo Energia è una società partecipata per il 59,9% da Cdp Equity, del Gruppo Cassa Depositi e Prestiti e per il 40% da Shanghai Electric.

In particolare, Ansaldo Energia fornirà i componenti principali per 4 turbine a gas modello AE94.3° destinate all’utility Datang per i progetti Wanning, nella provincia dell’Hainan, e Foshan, nell’area del Guangdong. A quest’ultime si aggiungono ulteriori forniture di 2 turbine a gas modello AE64.3A per il cliente finale State Power Investment Co, Ltd (Spic), nel sito di Jieyang, nel Guangdong.

Spic, una delle cinque principali utilities cinesi nel campo della generazione di energia, rappresenta, fa sapere Ansaldo Energia, un cliente finale chiave. In particolare, Spic ha investito nella centrale a ciclo combinato Classe H di Minhang Shanghai, dove Ansaldo Energia consegnerà la turbina a gas GT36 attualmente in costruzione nella propria fabbrica. Nel frattempo la prima fase di progettazione e ingegneria dell’impianto è stata completata con successo e lo stato di avanzamento delle attività sul sito è già notevole.

Nel corso del 2019 sono stati firmati contratti per altre cinque turbine: una turbina a gas modello AE94.2K con associato un compressore syngas per la centrale elettrica a ciclo combinato di Bengang, situata a Benxi, nel Nord-Est della Cina; 2 turbine a gas modello AE94.3 A, per la centrale di Zhangyang, cliente Shenzhen Energy ed ulteriori e ulteriori 2 turbine a gas AE64.3A destinate a GCL Power per il progetto Gaochun, nella provincia del Jiangsu.

La partnership instaurata con Shanghai Electric Corporation, a partire dal 2014, ha consentito al Gruppo Ansaldo Energia una crescita continua nel mercato cinese. Nel corso di questi cinque anni sono stati attivati ordini di produzione per quasi 40 turbine a gas destinate al mercato cinese per un valore di produzione nelle fabbriche di Genova pari a circa mezzo miliardo di euro. Sarà quindi compito delle joint venture tra Ansaldo Energia e Shanghai Electric l’assemblaggio finale delle macchine, il completamento delle forniture con l’acquisto in Cina degli ausiliari a corredo delle turbine e i rispettivi generatori elettrici e la vendita ai clienti finali cinesi.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.