Sarà l’occasione per presentare #genovagenda, il nuovo metodo che il Comune di Genova avvierà nei prossimi mesi per selezionare, gestire e comunicare i progetti prioritari per lo sviluppo economico della città.

Lunedì 2 dicembre, alla sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale, si svolgerà – a partire dalle 14.30 – l’edizione 2019 degli Stati generali dell’economia di Genova.

Giunto al suo terzo anno, l’appuntamento rappresenta un momento di riflessione con la cittadinanza e con le realtà pubbliche e private sulle grandi scelte strategiche per la città di Genova.

#genovagenda ha l’obiettivo di accelerare i processi con cui i progetti per lo sviluppo economico della Città vengono attuati, in un quadro di sistema in grado di metterne in evidenza le interconnessioni e di evitare quanto più possibile ritardi e “colli di bottiglia”. Inoltre, i progetti di #genovagenda saranno identificati nei loro indicatori chiave di prestazione (Kpi) e quindi nella loro capacità di contribuire in maniera oggettiva a misurabile allo sviluppo economico di Genova.

In sostanza si tratta di un piano integrato di azioni articolate all’interno dei settori portanti dell’economia cittadina: porto e logistica, high tech, turismo e cultura, economia della città e infrastrutture.

Il sindaco di Genova Marco Bucci illustrerà il contenuto dell’iniziativa, che verrà discusso con i rappresentanti dei principali stakeholder “della città che lavora”, coinvolti nell’organizzazione degli Stati generali.

Nell’occasione verranno presentati alcuni dei progetti più significativi che saranno inseriti in #genovagenda, secondo il seguente programma: Giorgio Metta, direttore scientifico Istituto Italiano di Tecnologia: Building the Robot Valley; Roberto Cingolani, chief technology e innovation officer Leonardo: Leonardo 2030, piano di innovazione tecnologica; Andrea Boschetti, founder Metrogramma: Il Parco del Polcevera e il Cerchio Rosso; Mario Di Mauro, amministratore delegato Tim Sparkle: il sistema sottomarino Bluemed. Genova nuovo hub digitale tra Europa, Africa e Asia; Alberto Maestrini, direttore generale Fincantieri: Il ribaltamento a mare di Fincantieri; Alberto Amico, presidente Amico & Co: Genova Megayacht Hub; Alessandro Pitto, presidente di Spediporto: la nuova Zona Logistica Semplificata; Enrico Giunchiglia, Prorettore Università di Genova: il Centro del mare.

Conclusioni di Giovanni Toti, presidente Regione Liguria.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.