Nonostante le vicende giudiziarie che hanno coinvolto i vertici del gruppo friulano Sereni Orizzonti, l’azienda comunica che procedono regolarmente, senza intoppi, i lavori di ristrutturazione e ampliamento della residenza protetta Opera Pia Siccardi di Spotorno.

L’accusa

Secondo la procura esisteva un sofisticato ed esteso sistema di frode, in materia di spesa socio-sanitaria, ai danni delle Regioni, come il Piemonte, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna, Toscana e Sicilia, volto alla percezione illecita di contributi pubblici.

Nessuna delle 80 strutture sparse non solo in Italia, ha interrotto la normale attività, fa sapere il Gruppo in una nota, sottolineando che il sequestro di oltre 10 milioni di euro da parte della Guardia di Finanza (sono anche state arrestate 9 persone tra cui il fondatore Massimo Blasoni), non ha compromesso la solidità economico-finanziaria dell’intero gruppo, che “resta in grado di mantenere tutti i suoi impegni”.

Al momento gli operai stanno realizzando le opere impiantistiche e presto inizieranno i lavori esterni e interni di finitura (tamponamenti, coperture e posa dei pavimenti). La fine del cantiere è confermata per il prossimo 30 marzo mentre l’entrata in funzione della nuova struttura della Rsa, che al momento ospita 63 tra anziani non autosufficienti, parzialmente autosufficienti e ospiti psichiatrici stabilizzati, è prevista per il 30 giugno 2020, una volta terminato l’allestimento interno e ottenute le necessarie autorizzazioni.

Unita a quella esistente tramite un corpo di collegamento con livello di piano e copertura, la nuova struttura è di quattro piani fuori terra con pianta a T con braccia irregolari, distribuita in 5 nuclei residenziali distinti dotati di controllo accessi per monitorare i movimenti degli ospiti affetti da demenza senile.

Al piano terra sono previsti la reception e gli uffici amministrativi, un salotto per i visitatori e un salone per le attività ricreative, una palestra per la riabilitazione, un ambulatorio medico, gli spogliatoi per il personale e una sala per servizi alla persona (podologo e parrucchiere).

Tanto al primo quanto al secondo piano si troveranno invece una sala da pranzo e un soggiorno, servizi igienici per gli ospiti e un nucleo abitativo da 20 posti letto, suddivisi ciascuno in 10 camere doppie.

Il piano sottotetto ospiterà a sua volta un quinto nucleo abitativo per altri 12 ospiti autosufficienti alloggiati in 6 camere doppie.

Il progetto prevede anche alcuni adeguamenti minori dell’edificio esistente, consistenti principalmente nell’ampliamento della cucina esistente e nel cambio di destinazione d’uso di una camera al piano terra che verrà adibita a ufficio amministrativo.

Con la ristrutturazione e l’ampliamento della Rsa di Spotorno il gruppo Sereni Orizzonti consolida la sua presenza in Liguria. Altre sue 6 residenze operano da tempo a Savona (Villa Rossa), ad Alassio (Giacomo Natale), a Borghetto Santo Spirito (Humanitas), a Calice Ligure (Villa Alfieri), a Busalla (Villa Macciò) e a Recco (San Francesco) mentre a Genova Sestri Ponente è in attesa di autorizzazione una Rsa completamente ristrutturata in grado di ospitare altri 110 anziani non autosufficienti.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.