Regione: chiuso bando crisi area savonese, richieste per 32 mln euro

Il bando si è concluso con l'esaurimento della dotazione finanziaria

Regione: chiuso bando crisi area savonese, richieste per 32 mln euro

Si è concluso con l’esaurimento della dotazione finanziaria il bando da 12,5 milioni di euro a sostegno del sistema produttivo dell’area di crisi industriale complessa savonese.

«Ai nostri uffici sono arrivate 62 domande per una richiesta complessiva superiore ai 32 milioni di euro» annuncia l’assessore regionale allo Sviluppo economico Andrea Benveduti.

L’intervento è costituito da 10 milioni nell’ambito dell’azione 3.1.1 del Por Fesr 2014-2020 e 2,5 milioni a valere sull’azione 3.2.1 del Por Fesr 2014-2020, con un’agevolazione concessa attraverso un finanziamento agevolato (nella misura del 75% dell’importo degli investimenti ammissibili) combinato con una sovvenzione nella forma di contributo a fondo perduto (fino alla misura massima del 25% dell’importo degli investimenti ammissibili).

«A metà ottobre – continua l’assessore – riuniremo gli attori principali dei provvedimenti per confrontarci sui primi dati e per calibrare al meglio i bandi di prossima uscita dedicati alle infrastrutture di ricerca e alla creazione d’impresa. Crediamo che questo sia un percorso d’affiancamento necessario, per rispondere tempestivamente alle richieste di un tessuto produttivo, che ancora attende l’aumento delle risorse del bando nazionale Invitalia. A giugno scorso era stata raggiunta l’approvazione della risoluzione proposta dalla commissione in senato e votata all’unanimità, che impegnava il governo a implementare la dotazione finanziaria dedicata all’area di crisi industriale complessa di Savona ».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here