L’opportunità di usare i Centri per l’impiego per la ricerca e la selezione del personale ha dato, negli ultimi mesi, risultati interessanti nei centri genovesi, che hanno segnalato centinaia di curriculum ad alcune aziende che hanno scelto questa strada per rispondere ai propri fabbisogni occupazionali. È quanto segna  Regione Liguria.

In particolare, Amiu ha assunto 154 lavoratori tra i 350 segnalati, Cociv 14 su 79 e De Wave, un’azienda dell’indotto di Fincantieri, 17 su 47: quest’ultima, che ha avviato il rapporto con il centro per l’impiego nell’ambito del protocollo di intesa sottoscritto tra Regione, Fincantieri e organizzazioni sindacali, sta procedendo a ulteriori assunzioni con le stesse modalità.

«I centri – spiega l’assessore regionale al Lavoro Gianni Berrino – contattano capillarmente i lavoratori in possesso dei requisiti e raccolgono le adesioni; successivamente le aziende procedono ai colloqui e alla selezione. Nel caso di Amiu il Centro per l’impiego ha formato, su richiesta dell’azienda, una graduatoria in base ad alcuni criteri, tra i quali l’essere percettore di reddito di cittadinanza o di Naspi. Sia per De Wave che per Amiu sono stati svolti seminari di presentazione dell’offerta per un totale di oltre 700 lavoratori.

«Amiu, Cociv e De Wave – aggiunge il responsabile dei Centri per l’impiego di Genova Giovanni Daniele – sono tre esempi particolarmente brillanti ma non isolati sono molte le aziende che si rivolgono a noi con sempre maggiore fiducia per selezionare il personale che devono assumere».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.