La giunta di Regione Liguria, su proposta della vicepresidente e assessore alle Politiche sociali Sonia Viale, ha deliberato lo stanziamento di 125 mila euro per il finanziamento dell’ottava fase del programma Pippi (Programma intervento per la prevenzione dell’istituzionalizzazione).

Il progetto intende intervenire a favore di famiglie che non possono provvedere, per motivi economici, alla crescita e alla cura dei figli, con l’obiettivo di evitare il rischio di allontanamento dei bambini dal nucleo familiare di origine.

Regione Liguria cofinanzia gli interventi con 25 mila euro di risorse regionali e 100 mila euro a valere sul Fondo nazionale politiche sociali.

«Con questa delibera puntiamo ad azzerare gli allontanamenti di minori dalle famiglie con problemi economici – commenta Viale – Il programma punta a sostenere tramite i servizi sociali i nuclei familiari che per meri motivi economici, dovuti a povertà estreme che non garantiscono l’adeguata cura della prole, rischiano l’allontanamento dei minori».

Le prime tappe di sperimentazione del programma hanno riguardato il territorio delle Asl 1, 3 e 4, con i distretti sociosanitari 14,15, 18 e 19. In questa fase sono stati individuati il distretto sociosanitario 6 Bormide, con Comune capofila Cairo Montenotte (62.500 euro), e i distretti sociosanitari 8, 10, 12 e 13 extra Genova, con Comune capofila Busalla (62.500 euro).

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.