La prima giornata del 24° Salone Orientamenti, martedì 12 novembre al Porto Antico di Genova, sarà dedicata all’innovazione  e al mondo del digitale. Nella sala Maestrale dei Magazzini del Cotone, a partire dalle 9, gli studenti incontrano ricercatori, manager e giovani startupper per scoprire quanto il nostro modo di pensare, lavorare e vivere sia cambiato e cambierà nel prossimo futuro.

L’apertura dell’Innovation Day è riservata al lancio del Premio Scuola Digitale-Miur. A seguire gli interventi di Lorenzo Daidone (studente universitario di informatica e startupper) sul tema “Buone pratiche della Community di Scuola Digitale Liguria”, Sabrina Gualco (Ic Voltri II) su “Pensiero computazionale e creatività digitale: la torre Grimaldina e Dragut”. Si tratta di giochi digitali progettati e realizzati dagli studenti sulle avventure del pirata saraceno Dragut, il nemico giurato di Andrea Doria. Quindi l’intervento di Federica Brigandì (I.C. San Francesco da Paola) e Daniele Grosso (Contubernio D’Albertis) su “Arte digitale: il suono si fa immagine” mentre Fabio Vernizzi (I.C. Pegli) interviene su “Vedere la Musica” con i musicisti digitali, una finestra sul mondo dell’informatica musicale per potenziare l’apprendimento della musica e orientare alle competenze della professione di musicista oggi.

Molto atteso l’intervento di Paolo Pandozy, amministratore delegato di Engineering Ingegneria Informatica spa. Poi Pietro Ienca (Websiter e creatore della community “Tripinyourshoes – Discovering unknown hiking routes”) sulle buone pratiche della community di Scuola Digitale Liguria e Irene Vivarelli (Formimpresa Liguria) su “Impariamo con i tutorial: realizzare il trucco cinematografico”.

La scaletta prevede anche gli interventi di Michela Chiappini (Iiss Parentucelli-Arzelà) su “Smart Users: dalle parole all’ebook”, Andrea Carabelli (Attore) con la performance “Airlock: Introduzione all’intelligenza artificiale”. Quindi la presidente nazionale di Confesercenti, Patrizia De Luise, il direttore scientifico dell’Istituto Italiano di Tecnologia, Giorgio MettaLuca Manuelli, chief digital officer di Ansaldo Energia e Presidente del cluster “Fabbrica Intelligente”.

Nell’ambito della mattinata sarà proiettato anche un video intervento di Alessandro Profumo, amministratore delegato di Leonardo. A moderare i lavori, Guido Conforti, vicedirettore responsabile Centro studi, area innovazione, ricerca e territorio, direttore digital innovation hub Liguria di Confindustria Genova.

La seconda parte, nel pomeriggio, è dedicata a tutti gli operatori del settore dell’educazione e ai suoi portatori di interesse: Regione Liguria, le aziende e le associazioni raccontano le competenze digitali, ognuno dal suo punto di vista, per accendere “scintille di innovazione” da riportare e realizzare nelle scuole, negli Enti di formazione con gli studenti, nella vita organizzativa.

Spazio poi al premio concorso nazionale “Progetti Digitali – IeFP” di Aica con la partecipazione del presidente Giovanni Adorni e il progetto “Liguria chiama Silicon Valley” presentato da Paolo Marenco e dai ragazzi del Silicon Valley Study Tour. Dal gruppo Maersk arriva l’esperienza su “Innovazione e rivoluzione digitale nel settore marittimo”. Poi spazio all’esperienza di Fastweb Digital Academy e DiGenova.

Francesco Laterza (Eiis – European Institute for Innovation and Sustainability) parlerà di “Tecnologie esponenziali” e Alessio Abrami del Digital Innovation Hub della Compagnia delle Opere. A Ivan Pitto, presidente di Liguria International, il compito di presentare “C1A0” con la moderazione di Monica Cavallini, project manager del progetto Scuola digitale Liguria.

La registrazione all’evento è obbligatoria nelle due diverse sessioni (mattino e pomeriggio).

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.