Conclusi i lavori del primo lotto della strada della Ripa (la provinciale 31 tra Fornola e Bottagna nello spezzino) funzionali alla riapertura a doppio senso di marcia. È pronta la galleria paramassi, lunga 158 metri, che protegge la strada da frane e crolli.

È stato anche risistemato il versante con barriere di contenimento. Nei prossimi giorni saranno concluse le finiture e sistemate le aree verdi. Si tratta di lavori che sono stati interamente finanziati da Regione Liguria con 3,2 milioni e realizzati da Ire come soggetto attuatore.

«Concludere questo primo lotto – commenta il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti – significa mettere la parola fine alla parte più significativa e rilevante dei lavori programmati sulla Ripa dal punto di vista della sicurezza dei cittadini. I 4 lotti di cui si compone l’intervento complessivo erano stati pensati in ordine di priorità in proporzione al rischio: questo appena concluso era il più lungo, difficile, costoso e strategico».

«A questo punto, completata la parte più rilevante dal punto di vista della mitigazione del rischio e dell’impegno, si partirà con l’esecuzione dei lotti numero 2 e numero 3 con un appalto unico – aggiunge l’assessore alle Infrastrutture e Difesa del suolo Giacomo Giampedrone – per poi procedere con il quarto.

Il lotto 2 prevede la realizzazione di una seconda galleria paramassi lunga 70 metri, il lotto 3 prevede invece barriere paramassi e paracolate, con un muro di sostegno, mentre per il lotto 4 è prevista la realizzazione di un muro di sostegno alto 3 metri. Il costo dei lotti 2 e 3 è di 3 milioni e 740 mila euro, anche questi finanziati totalmente da Regione Liguria, per una durata dei lavori stimata in 320 giorni. Per il lotto 4 infine il costo è di 1 milione e 245 mila euro per 190 giorni di lavori.

I tempi

Chiusa la conferenza dei servizi, entro metà novembre partirà la gara d’appalto per il 2° e il 3° lotto, che procederanno in contemporanea. «Il nostro obiettivo – dice Giampedrone –  come fatto finora, è quello di concludere gli interventi cercando di limitare al massimo il disagio per i cittadini, visto che la Ripa è una strada strategica per i residenti e dalle attività economiche della zona, perché permette spostamenti rapidi da una parte all’altra della Val di Magra. Per questo, per quanto riguarda il lotto 2, verrà realizzata una pista provvisoria esterna all’area di cantiere che consentirà al traffico di continuare a fluire a doppio senso e ai lavori di procedere più speditamente».

La giunta nel 2015 aveva investito circa 530 mila euro di fondi provenienti dalle accise per interventi che hanno permesso almeno la riapertura a senso unico alternato della strada, che era stata chiusa completamente al traffico ad agosto dello stesso anno.

«La conclusione del primo lotto di interventi sulla strada della Ripa è la dimostrazione che quando le opere, anche se complesse, sono seguite dal loro inizio alla fine in grande sinergia tra Istituzioni come Regione e Provincia, queste si fanno e si fanno bene – dichiara Pierluigi Peracchini, presidente della Provincia della Spezia – con l’imminente installazione del cantiere dei lotti 2 e 3, sarà realizzata la viabilità ausiliaria grazie alla quale il tragitto diventerà integralmente percorribile a doppio senso. Ma anche nelle settimane che ci separano dalla realizzazione di questa viabilità alternativa i disagi all’utenza diminuiranno significativamente. I tempi di attesa semaforici per l’ultimo tratto a senso unico alternato sono da oggi sensibilmente ridotti e così anche il rischio di chiusura della circolazione per il superamento delle soglie pluviometriche: il miglioramento della sicurezza complessiva con la nuova galleria ci consente di elevare le soglie di allarme per piogge eccessive rendendo assai meno probabile l’interruzione precauzionale della viabilità».

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.