Enel dovrà abbandonare il carbone alla Spezia entro il 2021. A dare la notizia è il sindaco della Spezia, Pierluigi Peracchini dopo l’incontro a Roma al ministero dell’Ambiente.

«Dal 2021 – commenta il sindaco – per la prima volta da quasi cinquant’anni alla Spezia non sarà più utilizzato il carbone per produrre energia elettrica ed è chiaro che questa svolta epocale segnerà un nuovo corso in termini ambientali. È stato deciso inoltre che entrerà in vigore un abbassamento dei limiti delle emissioni entro sei mesi dal decreto autorizzativo».

Entro sei mesi dal rilascio dell’Aia (Autorizzazione integrata ambientale), Enel sarà tenuta a presentare il piano di cessazione definitiva dell’unità sp3 e che dovrà essere attuato entro il 31 dicembre 2021. In questo percorso, la società dovrà dettagliare un programma di fermata definitiva, pulizia, protezione passiva e messa in sicurezza degli impianti di produzione, delle relative apparecchiature ancillari e degli stoccaggi associati.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.