Fincantieri, in primavera al via i lavori propedeutici al ribaltamento a mare

Presto la proposta di un accordo di programma al governo

Fincantieri, in primavera al via i lavori propedeutici al ribaltamento a mare

Una prima fase propedeutica al ribaltamento a mare di Fincantieri è in programma a primavera e prevede la messa in sicurezza del rio Molinassi, compresa la briglia a monte e un tratto di banchinamento a mare.

Lo hanno illustrato alle organizzazioni sindacali il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, insieme al sindaco di Genova Marco Bucci e al presidente dell’Autorità di Sistema portuale del Mar Ligure Occidentale Paolo Emilio Signorini. Obiettivo del faccia a faccia fare il punto su Fincantieri uno, la prima fase appunto, ma anche definire la road map per Fincantieri due e cioè il nuovo progetto che contempla tutte le attività di ampliamento per la costruzione di maxi navi, per avere il nuovo bacino operativo entro il 2024 e dare l’opportunità a Genova di costruire navi da 170 mila tonnellate in un bacino di 400 metri.

«Abbiamo illustrato la situazione del cantiere – ha commentato il presidente Toti, al termine della riunione – che prevede per quanto riguarda il ribaltamento a mare la fase uno: che vede la conclusione dei progetti previsti e l’avvio delle gare di appalto entro dicembre. Successivamente si darà il via all’affidamento dei lavori e all’iter per completare i tre lotti nella primavera del 2023».

Per quanto riguarda Fincantieri due, cioè l’ulteriore allargamento del cantiere, Toti ha ricordato che «sono in corso i tavoli tecnici per definire la fattibilità e sono arrivati a buon punto. Non appena saranno terminati le Istituzioni locali hanno intenzione di proporre al governo un accordo di programma che preveda le ulteriori fasi dell’opera compreso il suo finanziamento».

Al termine dell’incontro tutti i presenti si sono dati un nuovo appuntamento prima del varo della legge di stabilità che rappresenta il primo step di confronto con il governo.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here