Su 116 progetti presentati e 11 approvati nell’ambito del bando Civica della Compagnia di San Paolo, CertOsa, proposto dall’Associazione culturale Chance Eventi Suq Genova, si è classificato al terzo posto. Spetta a questa realtà, attiva ormai da 20 anni sul territorio, contribuire al rilancio del mercato comunale di Certosa e dei dintorni del quartiere, attraverso un programma di eventi che si protrarranno fino a novembre 2020.

Si parte giovedì 31 ottobre con l’inaugurazione del progetto, un gioco di parole tra il nome della delegazione in val Polcevera e il verbo osare: alle 18 brindisi con vino e focaccia e dimostrazione di cucina messicana a cura di Chef Kumalé (Vittorio Castellani): degustazione di pollo al cacao e spezie (mole poblano), merenda e laboratori per bambini (costruzione delle lanterne luminose e bamboline guaguas de pan), segue alle 19,30 una cena conviviale al costo di 10 euro per gli adulti e 8 euro per i bambini (prenotazioni al 329 2054579), un mix tra cucina genovese ed ecuadoriana: lasagne al pesto, empanadas, corviche, muchines e riso con i gamberetti, canestrelli, pandolce e colada morada. Alle 20,30 canti e danze con il gruppo spontaneo trallalero e la casa del migrante ecuadoriano.

Da sin. Timossi, Bordilli, Peirolero

Le cene proseguiranno per tutto l’anno ogni ultimo sabato del mese. Il programma è completato dai bookpoint ogni giovedì a cura dell’Associazione Meglio Insieme: laboratori di scrittura, bookcrossing, letture a tema, incontri con giornalisti e scrittori. In previsione anche CertOsa viva voce, un racconto collettivo della vita di quartiere. Si potrà registrare il proprio contributo o al giovedì pomeriggio al bookpoint o il sabato pomeriggio nell’ambito di Mercanti di storie, percorsi di oralità guidata e laboratori di narrazione. Gli stessi abitanti del quartiere potranno partecipare allo spettacolo urbano itinerante che concluderà il progetto a novembre 2020.

Ogni giovedì al pomeriggio, bookpoint letture a tema, bambini incontrati e anziani, storycorner, bambino e anziani racconta o legame col quartiere.
Sabato ogni week end ultimo di tutti i mesi week end in festa. Laboratori teatrali fare attori spettacolo urbano itinerante. Mercanti di storie.
Domenica itineranti, nelle varie sedi, teatrino sociale. Laboratori creativi, tea time. A novembre 2020 chiusura con spettacolo urbano itinerante, serale e matinée. Open day. Nei week end sempre cena conviviale. Varie generazioni e varie tradizioni Non trascuriamo il commercio.

I partner

Comune di Genova (assessorato al Commercio e artigianato), Municipio V Valpolcevera, Cooperativa sociale Ascur, Associazione Meglio Insieme onlus, Casa del Migrante Ecuadoriano in Liguria, Consorzio Mercato Comunale Certosa.

Il contributo della Compagnia di San Paolo ammonta a 120 mila euro, che serve a coprire circa il 65% del progetto complessivo: «Il resto – spiega Carla Peirolero di Chance eventi, project manager – sarà coperto da piccoli sponsor, partner, crowdfunding e il contributo delle cene».

«Questo progetto – commenta Federico Romeo, presidente del Municipio Valpolcevera – consentirà di aprire la realtà mercatale e di usufruire di spazi con in più un forte elemento di condivisione. Bello partire col cibo, aspetto di condivisione per eccellenza, per migliorare e agevolare scambi culturali e sociali. Le scuole del territorio già operano in questo senso.

«Questo è un modo per far vivere comunque il mercato – aggiunge Paola Bordilli, assessore comunale al Commercio – stiamo realizzando l’idea di città policentrica che prevede momenti di attrazione nelle varie delegazioni cittadine».

Il bando Civica, la cui nuova edizione verrà presentata il 4 novembre alle 11 a Palazzo Ducale di Genova, era rivolto a progetti di cultura e innovazione civica non solo in Liguria (coinvolti anche Piemonte e Valle d’Aosta per un totale di 700 mila euro disponibili). Su 11 progetti approvati sono tre, compreso quello di Chance Eventi, i liguri selezionati.

Collaborazioni col territorio

Parrocchia, Società operaia cattolica Santa Maria e San Bartolomeo della Certosa, comitato liberi cittadini di Certosa, Centro servizi famiglia, comitato Quelli del ponte Morandi, Civ Certosa, Coop Sociale Agorà, scout Valpolcevera, Associazione Forevergreen Fm, Rete italiana di cultura popolare, Associazione Gruppo spontaneo trallalero.

«L’obiettivo è dare gambe a progetti culturali di integrazione – dice Roberto Timossi del comitato di gestione della Compagnia di San Paolo – e far comprendere che in questa società siamo tutti sulla stessa barca, per cui occorre creare pari opportunità di partenza, più socializzazione e più consapevolezza su diritti e doveri».

Questo finanziamento esula dalla convenzione che la Compagnia ha con il Comune di Genova (6,5 milioni per progetti ogni anno), con l’Università di Genova (250 mila euro per progetti di ricerca) e dai finanziamenti che riguardano iniziative culturali, sociali e per la salvaguardia, la tutela e il restauro del patrimonio artistico (l’85% vanno all’area metropolitana genovese).

«Un bando che ci è piaciuto subito – afferma Peirolero – perché dava l’opportunità di approfondire i bisogni del territorio. Lavoriamo per il rilancio di un quartiere che presenta sicura vivacità, ma che vive anche un senso di isolamento. Il nostro non è un progetto di riqualificazione strutturale dello spazio, ma una ricucitura di relazioni. Abbiamo previsto anche una verifica fatta da un esterno, l’Associazione Forevergreen, per capire se staremo facendo bene».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.