Da settimane è ripresa nel Comune di Ceriale la pulizia degli alvei di rivi e canali, di tombini, caditoie e griglie di assorbimento d’acqua piovana. Lo scopo è quello di prevenire possibili esondazioni durante l’autunno.

È il sindaco Luigi Romano a lanciare anche la campagna per la pulizia dei terreni e del verde spettante ai proprietari e ai privati cittadini.

«Per un risultato efficace − commenta il sindaco − anche i canali all’interno di proprietà private devono essere decespugliati e ripuliti da ogni possibile ostacolo al deflusso delle acque raccolte».

Per ricordare ai proprietari di terreni i loro doveri, l’amministrazione comunale ha affisso, da diversi giorni, un manifesto in cui sono elencati gli obblighi previsti dai regolamenti relativi di polizia rurale e di polizia urbana sul verde privato.

«Vogliamo ricordare a tutti i proprietari di fondi, specialmente non coltivati e spesso causa di degrado ambientale, la necessità e l’obbligo di intervenire con operazioni di ripulitura» precisa il sindaco.

Sono previste sanzioni amministrative per chi non rispetta le regole comunali di pulizia del verde.

Per ogni informazione e chiarimento è possibile contattare l’ufficio ambiente del Comune e il Comando della Polizia locale.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.