Non sono ancora terminati i lavori di ripristino della passeggiata di Zoagli dopo la mareggiata dell’autunno scorso, ma quelli portati avanti fino a oggi (circa l’85% degli interventi previsti è già terminato) hanno consentito alle attività economiche presenti sul lato occidentale di riaprire e ricominciare a lavorare.

I lavori oggetto del sopralluogo sono stati finanziati da Regione Liguria, che ha stanziato oltre 540 mila euro, di cui 483 mila per interventi avviati nell’immediatezza della mareggiata per la messa in sicurezza della viabilità pedonale e il ripristino dell’accessibilità di alcune attività commerciali-turistiche presenti sulla passeggiata, e oltre 57 mila per l’impianto di illuminazione pubblica.

«I lavori di difesa del suolo e di Protezione civile – spiega l’assessore regionale alla Protezione civile, Giacomo Giampedrone, ieri in sopralluogo a Zoagli – erano necessari per riportare il borgo alla normalità e ristabilire le condizioni di sicurezza, ma in più qui avevamo l’aspetto lavorativo e occupazionale che era necessario salvaguardare e per cui era necessario intervenire al più presto: il risultato di oggi permette alle attività economiche di salvare una parte importante della stagione estiva».

Nel complesso i fondi stanziati per Zoagli ammontano a quasi 750 mila euro.

«Oltre a questo – aggiunge – abbiamo anche effettuato un sopralluogo per valutare la situazione sulla passeggiata lato levante. Il Comune di Zoagli presenterà una richiesta per intervenire su questo fronte all’interno della ripartizione dei circa 100 milioni di euro di finanziamenti di Protezione civile che arriveranno in Liguria nel 2020».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.