Dopo un anno e mezzo di scioperi, incontri in prefettura e manifestazioni di protesta, l’Agenzia delle Entrate è intervenuta in solido nel pagamento degli stipendi arretrati verso i lavoratori delle pulizie, dipendenti della ditta L’Ambiente (consorziata Manital), che operano in appalto presso i loro locali.

Lo annuncia Filcams Liguria.

Simona Nieddu, della segreteria, spiega: «La direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate si è resa da subito disponibile a un nuovo incontro con la Filcams Cgil per chiarire gli aspetti tecnici dei pagamenti effettuati su Genova e Savona e condividere l’andamento futuro dell’appalto. Nonostante si auspichi che non si ripresentino più ritardi estenuanti come quelli avvenuti fino ad oggi, considerando la situazione in cui versa il Consorzio Manital e la vertenza ancora aperta sul piano nazionale, riteniamo di non poterci permettere un abbassamento della guardia».

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.