La direzione concorrenza della Commissione europea punta gli occhi sul piano di salvataggio di Banca Carige e invia una lettera al ministero dell’Economia e delle Finanze e al Fondo interbancario di Tutela dei Depositi per chiedere chiarimenti sull’intervento dello stesso Fitd, verificando così l’eventuale violazione di norme sul divieto di aiuti di Stato. Lo riporta un articolo del Corriere della Sera.

Il rafforzamento patrimoniale di Carige prevede un aumento di capitale da 700 milioni in più tranche e l’emissione di un bond subordinato da 200 milioni, per un piano totale di salvataggio da 900 milioni di euro.

Secondo quanto si legge sul quotidiano, “non è chiaro se la risposta del ministero sia già arrivata a Bruxelles. A ogni modo, l’Italia ha ottime carte da giocare nel confronto con la DgComp, la cui iniziativa potrebbe essere un mero atto dovuto“.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.