Avvio in cauto rialzo per Piazza Affari dopo l’approvazione del Dl Sicurezza e l’allontanarsi momentaneo della prospettiva di una rottura tra i due partiti che sostengono il governo: in apertura Ftse Mib segna +0,20%, Ftse Italia All-Share + 0,27%.

Sul Mib intorno alle 9.15  Fca segna +1,59% in scia ai rumor sulla ripresa delle trattative con Renault, mentre Cnh (-0,62%) e Leonardo (-0,53%) continuano a risentire della tensione internazionale.

Lo spread Btp/Bund apre in moderata contrazione, a 206 punti base (variazione -0,68%, rendimento Btp 10 anni +1,54%, rendimento Bund 10 anni-0,52%) da 207 punti base di ieri sera. Gli altri principali listini europei dopo il calo di ieri dovuto alla guerra commerciale tra Usa e Cina iniziano la giornata senza una direzione precisa: Londra segna -0,37%, Parigi +0,08%, Francoforte + 0,27%.

L’escalation della guerra dei dazi ha causato un forte calo delle borse asiatiche. Tokyo ha chiuso in rosso la sua terza seduta a -0,65%, a Hong Kong l’Hang Seng cede l’ 1,15%, a Shanghai l’ indice Sse perde l’ 1,72%, la borsa di Shenzen è in negativo dell’ 1,45%, mentre il Kospi arretra dell’ 1,64%. In forte calo anche l’ indice tecnologico coreano (Kosdaq) che in chiusura cede circa tre punti percentuali, mentre l’ indice generale di Seul arretra dell’ 1,6%.

L’euro nei confronti del dollaro risale a quota 1,1203 rispetto al livello di 1,1198 di ieri dopo la chiusura di Wall street. Nei confronti dello yen vale 119,23

Il bene rifugio tradizionale per eccellenza, l’oro, grazie alla guerra commerciale continua  a rafforzarsi sui livelli più alti da 6 anni a questa parte e dall’inizio dell’anno è aumentato del 14%. Oggi il lingotto con consegna immediata guadagna lo 0,8% e passa di mano a 1.466 dollari l’oncia.

Anche le quotazioni del petrolio salgono con il peggioramento dei rapporti Usa-Cina. I contratti sul greggio Wti con scadenza a settembre guadagnano 46 centesimi a 55,15 dollari al barile. Il Brent sale di 467 centesimi a 60,28 dollari al barile.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.