Apertura di seduta in calo per la Borsa di Milano, con l’indice Ftse Mib che segna -0,35% a 21.323 punti. All Share sul -0,34%. Avvio negativo anche sulle principali piazze del Vecchio continente: Londra e Francoforte hanno aperto in calo dello 0,4%, Parigi dello 0,3%.

Sul fronte asiatico, la Borsa di Tokyo chiude in leggero rialzo, dopo che la Fed ieri ha ribassato i tassi Usa, ma avvertendo che “non è il primo taglio di una lunga serie”: i mercati sono rimasti delusi e l’indice Nikkei avanza dello 0,09% a 21.540,99 punti.

Tra i principali titoli in rialzo a Piazza Affari, Poste Italiane (+3,29%) e i bancari: Intesa Sanpaolo (+2,45%), Bper Banca (+1,87%) e Banco Bpm (+1,81%). Vendite su Tenaris (-4,79%), dopo i risultati della trimestrale, Saipem (-1,2%) e Ferragamo (-0,79%).

Torna in calo il prezzo del petrolio: il greggio Wti del Texas che nei giorni scorsi si era avvicinato a quota 59 dollari, cede lo 0,7% a 57,8 dopo aver toccato un ribasso di oltre l’1%. Il Brent del Mare del Nord perde lo 0,67% a 64,36 dollari.

I cambi: l’euro passa di mano a 1,1053 dollari e 120,66 yen. Dollaro/yen sale a 109,17.

Intorno alle 9,35 lo spread Btp/Bund segna 201 punti. Il rendimento del Btp a 10 anni è del +1,58%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.