Il complesso di Villa Gentile di via Brigata Salerno, a Genova, tornerà presto a essere uno dei fiori all’occhiello dell’impiantistica sportiva ligure: lunedì 8 luglio inizieranno i lavori di manutenzione straordinaria che, oltre al ripristino delle corrette condizioni d’uso che riporteranno la struttura al massimo delle sue funzionalità, sono finalizzati all’ottenimento dell’omologazione da parte della Fidal.

Specifici interventi riguarderanno la riqualificazione della pista di atletica leggera ad anello e di tutte le pedane, compresa la mezzaluna per il salto in alto e il lancio del giavellotto. Fra i lavori di ristrutturazione che stanno ridisegnando il nuovo volto di Villa Gentile vi sono anche l’allargamento dell’ingresso per permettere l’accesso ai bus, l’illuminazione e la messa a norma delle gradinate per consentire un’agevole accessibilità anche alle persone diversamente abili.

Le opere termineranno a metà settembre. Sino alla loro conclusione l’impianto resterà chiuso al pubblico. Il progetto complessivo dei lavori, in parte già avviati lo scorso anno, ha un costo di circa 800 mila coperti dall’Accordo Quadro Sport (500 mila euro) e dal Patto per Genova (300 mila euro).

Il dettaglio dei lavori

Per la prima volta l’impianto di Sturla gestito dalla società Quadrifoglio non subirà interventi parziali ma profondi. «Le opere previste a Villa Gentile fanno parte degli investimenti che il Comune di Genova sta effettuando per migliorare i centri sportivi e va a integrarsi con quanto è già stato fatto attraverso l’appalto in corso per la realizzazione della piscina di Voltri con le opere in corso nella piscina di Pra’ e con la progettazione della futura palestra a Multedo», spiega l’assessore ai Lavori pubblici e manutenzioni Paolo Fanghella.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.