La giunta regionale della Liguria ha approvato il bando da 12,5 milioni di euro per il sostegno a programmi di investimento e di sviluppo delle attività delle pmi realizzati nell’area di crisi industriale complessa savonese.

«A conferma di quanto annunciato nelle scorse settimane, il 15 luglio apriremo il bando − spiega l’assessore regionale allo Sviluppo economico Andrea Benveduti − Una misura fortemente voluta dalla Regione per dare ossigeno a un territorio falcidiato dalle note crisi industriali. Crediamo che questo sia un percorso d’affiancamento necessario, per rispondere tempestivamente alle richieste di un tessuto produttivo, che ancora attende le risorse del bando nazionale di Invitalia».

La dotazione del bando è costituita da 10 milioni nell’ambito dell’azione 3.1.1 del Por Fesr 2014-2020 e 2,5 milioni a valere sull’azione 3.2.1 del Por Fesr 2014-2020, da utilizzare per il finanziamento della sovvenzione in forma di contributo a fondo perduto. «Nei tavoli di concertazione, che hanno anticipato la stesura del bando, ci è stata formalizzata una richiesta di retroattività che abbiamo accolto favorevolmente – continua l’assessore − estendendo la misura a quelle pmi che abbiano iniziato a partire dal 1 gennaio 2019 i propri interventi».

L’agevolazione è concessa attraverso un finanziamento agevolato (nella misura del 75% dell’importo degli investimenti ammissibili) combinato con una sovvenzione nella forma di contributo a fondo perduto (fino alla misura massima del 25% dell’importo degli investimenti ammissibili). Le domande di ammissione ad agevolazione devono essere redatte esclusivamente online al sistema “Bandi on line” dal sito internet www.filse.it, dal 15 luglio al 30 settembre 2019. La procedura sarà disponibile in modalità off-line a partire dall’8 luglio.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.