Avvio di seduta invariato per Piazza Affari, con l’indice Ftse Mib pressoché stabile (+0,1%) a 20.229 punti. Intorno alle 9,26 vira in negativo a -0,5%. Apertura in rialzo per le principali borse europee. Parigi guadagna lo 0,04% a 5.270 punti, Francoforte lo 0,08% a 11.981 punti e Londra lo 0,41% a 7.214 punti.

Dopo cinque sedute in rosso, Tokyo chiude in rialzo dell’1,8%, sostenuta dall’apertura della Fed rispetto al taglio dei tassi.

A Piazza Affari, tra i principali titoli in rialzo si segnala Telecom Italia che, dopo l’accordo con Gedi per la cessione di Persidera a F2i ed Ei Towers, guadagna l’1,87% in avvio. Bene anche Juventus (+0,93%) e Atlantia (+0,69%). Giù Tenaris (-1,85%), Ferrari (-0,78%) e UniCredit (-0,73%).

Quotazioni del petrolio di nuovo in calo sui dati dell’aumento delle scorte Usa. I contratti sul greggio Wti con scadenza a luglio cedono 48 centesimi a 53 dollari al barile mentre il Brent ne perde 41 a 61,56 dollari al barile.

Sul mercato dei cambi, l’euro si rafforza ancora sul dollaro e scambia a 1,1263. La moneta unica vale inoltre 121,86 yen, rapporto dollaro/yen a 108,18.

Lo spread Btp/Bund apre a 274. Il rendimento del decennale benchmark è stabile sul 2,53%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.