Con la riunione odierna del tavolo Pris (Programma Regionale Intervento Strategico), alla presenza delle strutture commissariali, delle istituzioni e della Camera di commercio, sono stati definiti i criteri di indennizzo agli interferiti dal cantiere del ponte sul Polcevera, grazie ai 7 milioni di euro messi a disposizione dal decreto Sblocca Cantieri. La procedura riguarda circa 980 unità immobiliari che verranno indennizzate con i criteri costruiti appositamente e approvati oggi.

«La nostra legge regionale Pris – commenta l’assessore regionale alle Infrastrutture Giacomo Giampedrone – si è dimostrata ancora una volta molto valida, oltre che un grande strumento di accompagnamento alle infrastrutture strategiche della Liguria e comunque, come in questo caso, del Paese. La valutazione dei criteri di indennizzo che oggi abbiamo portato a termine è stata compiuta con le risorse e gli strumenti che il decreto Sblocca Cantieri ha messo in disponibilità del commissario alla ricostruzione. Il tutto è stato ratificato oggi dalla giunta regionale per tramutarsi nelle prossime ore in un’ordinanza da parte del commissario alla ricostruzione con i relativi criteri di riparto e le modalità per accedere al contributo».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.