In un mondo del lavoro in rapida evoluzione, le aziende ricercano sempre di più non soltanto le competenze tecniche e specialistiche, ma anche le cosiddette “soft skills”, le competenze umane, sociali e trasversali, come la capacità di lavorare in team, di operare in condizioni di stress e di costruire relazioni di successo. Durante un colloquio di lavoro tradizionale spesso è difficile per i candidati far emergere queste particolari abilità, che più probabilmente si manifestano spontaneamente in una situazione informale.

Per questa ragione, Randstad, tra i primi operatori mondiali nei servizi per le risorse umane, organizza colloqui approfonditi ma informali fra candidati e imprese del territorio, a colazione o all’ora dell’aperitivo, magari davanti a un caffè o a un drink, con la collaborazione di Monster, partner per il reclutamento dei candidati. Il modello è quello degli speed date, al bar o in filiale, dove, proprio come quando si cerca l’anima gemella, empatia, intuizione e istinto sono fattori fondamentali per creare una connessione reale con l’interlocutore e costruire una relazione soddisfacente e di successo. Dopo circa 15 minuti di conversazione, il candidato dovrà alzarsi e passare al tavolo dell’azienda successiva, sperando di avere sfruttato al meglio la sua occasione.

L’appuntamento è giovedì 30 maggio in 22 località sparse sull’intero territorio nazionale, tra cui Genova. Gli speed date di Randstad saranno anche a Correggio (RE), Torino, Milazzo (ME), Mantova, Bologna, Merone (CO), San Giuliano Milanese (MI), Legnano (MI), Fontanellato (PR), Piove di Sacco (PD), Pescara, Verona, Napoli, Novara, Città di Castello (PG), Udine, Pordenone, Pisa, Milano, Roma e Belluno. I candidati dei vari territori con competenze in ambito finanziario, amministrativo e di controllo di gestione incontreranno le principali aziende locali.

A Genova l’appuntamento è alla filiale Randstad, in Viale Brigata Bisagno 2, a partire dalle 9,30.

«La Colazione da Randstad è un’occasione per le imprese di conoscere candidati del territorio in linea con i profili ricercati e per gli aspiranti lavoratori di mettersi alla prova in un contesto informale, creare un primo livello di empatia con i selezionatori per meritarsi un secondo colloquio più dettagliato in azienda e ritagliarsi il proprio spazio nel mercato del lavoro – commenta Marianna Scotti, permanent manager Randstad – Nello scorso appuntamento, organizzato a ottobre, abbiamo fatto conoscere oltre 390 candidati a circa 240 aziende e più di 50 persone sono state inserite direttamente in azienda».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.