Sabato 2 marzo a Genova si terrà la seconda edizione di Cargo Market, progetto ideato da due giovani professionisti, nato per far rivivere spazi storici e rappresentativi della città, attraverso la vendita diretta e un sofisticato mercato di strada, che fonde elementi di modernità con i fasti e le caratteristiche di una Genova mai dimenticata, quella del ricco commercio quattrocentesco.

L’evento avrà luogo nel complesso museale della ex Chiesa di Sant’Agostino e del chiostro adiacente al museo e farà parte della rassegna Teatri Mobili, promossa dal Teatro della Tosse e dal CIV Sarzano – Sant’Agostino. Si tratta del secondo appuntamento del mosaico prodotto da Alberto Ansaldo e Marco Bruschi, giovani genovesi provenienti da ambiti professionali profondamente diversi, accomunati però dalla ferma volontà di rivalutare angoli della città in cui abitano, attraverso eventi sociali, commerciali e artistici contraddistinti da uno stile unico, chiamando in causa selezionati “mercanti” e hobbisti.

Il Cargo inizierà alle 10,30 e terminerà alle 22,30, con l’allestimento di un centinaio di stand che lasceranno spazio alla creatività di artisti e artigiani e ai prodotti di commercianti unici nel loro genere.

Il tema scelto dagli organizzatori per questa edizione sarà quello del viaggio nelle sue diverse forme e sfaccettature, dalle tradizioni dei nomadi, alle recenti migrazioni: Your Next Destination sarà il claim sul quale tutti i naviganti che visiteranno il Market saranno invitati a soffermarsi e riflettere. Nel corso della giornata troveranno ampio spazio spettacoli circensi, musica balcanica e gitana, sia live che dj set: Fils de la fête e Madsoundsystem saranno i dj che rispettivamente apriranno e chiuderanno il programma, mentre i live saranno a cura del Grup Muzical Cornelio Genova Ensemble, che ha conquistato la scena genovese con la sua musica tzigana Doc e del quartetto folk comasco Baraccone Express.

Previste anche iniziative per i più piccoli come il workshop a cura di Roberto Ranghieri, eclettico artista milanese, che insegnerà le tecniche per realizzare maschere bidimensionali e tridimensionali, da indossare o appendere. Spazio anche al Talent Garden Genova, partner di Cargo Market, che attraverso i suoi fondatori e startupper offrirà una pagina esaustiva sul mondo del co-working. All’interno del chiostro di Sant’Agostino saranno allestite le postazioni alimentari, grazie alla collaborazione con noti locali quali Kowalski, Mescite, Uva e Pomdeter e troverà spazio un angolo bar e caffetteria, a cura del Cargo Cafè.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.