Da febbraio la gestione della raccolta rifiuti a Rapallo, sarà affidata all’Ati composta da Aprica spa e Solco Brescia Consorzio Coop. Sociali. Per l’effettuazione del servizio, la società si presenta con un organico di circa settanta persone, in parte assorbite dalla precedente gestione.

La società si è dotata di nuovi automezzi Euro 6 di ultima generazione, oltre a quelli a trazione elettrica, particolarmente versatili per la raccolta nelle aree pedonali: scelte derivate, oltre che da un aggiornamento di tecnologia a basso impatto ambientale, anche dalle esperienze maturate nella gestione del servizio in città a forte concentrazione turistica, come Brescia, Bergamo e Como.

In una prima fase il servizio previsto a Rapallo e Zoagli darà priorità allo spazzamento meccanico e manuale oltre alla raccolta dei rifiuti “porta a porta” per le utenze non domestiche; in una seconda fase, invece, i residenti avranno in dotazione un badge che permetterà il conferimento di organico e rifiuti indifferenziati nei cassonetti e l’accesso con la registrazione dei conferimenti al centro di raccolta “Poggiolino”.

Aprica, con le Amministrazioni, ha già avviato un piano di informazione sulle nuove modalità di raccolta organizzando appositi incontri con le utenze; coinvolte anche le giovani generazioni con appositi progetti didattici volti a sensibilizzare sull’economia circolare e sulla riduzione degli scarti.

Da sempre, il Gruppo A2A sviluppa progetti didattici in collaborazione con il mondo della scuola, offrendo anche la possibilità di visita ai propri impianti: sono oltre 30.000 le presenze annue che visitano le strutture.

«Finalmente la Città adotterà tutte le migliorie necessarie per rendere il territorio più pulito e vivibile – sottolinea il sindaco di Rapallo Carlo Bagnasco – lo farà con un servizio all’avanguardia, messo a punto da una delle imprese leader del settore. Un appalto
Comune di Zoagli innovativo, predisposto ad hoc in base alle esigenze specifiche del territorio e tenendo conto di quanto non ha funzionato negli anni passati per perfezionare i contenuti del capitolato. Occorreranno alcuni mesi per far sì che il sistema entri a regime, questo per creare i minori disagi possibili all’utenza pur garantendo da subito un cambiamento in città».

Il sindaco di Zoagli Franco Rocca rileva che «L’unione collaborativa fra il Comune di Zoagli e quello di Rapallo rappresenta un fondamentale dettato previsto dalla spending review finalizzato all’esercizio associato di funzioni e servizi nell’ottica di un risparmio pubblico. È ora fondamentale, per raggiungere quanto prima gli obiettivi preposti, la collaborazione tra la ditta appaltatrice e l’utenza. Invito quindi la cittadinanza e le attività commerciali a partecipare agli incontri in programma e ad utilizzare tutti i canali di informazione disponibili attinenti al nuovo servizio di raccolta e gestione rifiuti sul nostro territorio. Sono certo che, solamente così, avremo presto degli ottimi risultati».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.