L’Aeroporto di Genova traguarda un altro importante risultato in termini di numeri: con 174.316 passeggeri settembre è stato il mese con maggior traffico nella storia dello scalo ligure. Un risultato merito di una crescita del 30,1% rispetto allo stesso mese del 2017. Ad aumentare sono stati anche i movimenti degli aeromobili da e per il Cristoforo Colombo, che hanno segnato un incremento del 29%. Ancora particolarmente positivi i dati dei voli internazionali, con i passeggeri saliti del 54,7%, mentre i voli nazionali hanno registrato un +4,7% di passeggeri rispetto a settembre 2017.

Giovedì 6 settembre l’Aeroporto di Genova ha anche tagliato il traguardo del milionesimo passeggero, con oltre un mese di anticipo rispetto allo scorso anno (nel 2017 il milionesimo passeggero aveva volato il 9 ottobre). Un andamento, quello di settembre, anche migliore del mese di agosto, quando l’Aeroporto di Genova aveva registrato il +26,6% di passeggeri e il +24,8% di movimenti.

I risultati di settembre consolidano la crescita da inizio 2018: dal primo gennaio al 30 settembre il numero di passeggeri è cresciuto del 18,3% rispetto allo stesso periodo del 2017 (+34,2% per i soli passeggeri dei voli internazionali), mentre i movimenti di aeromobili sono aumentati del 17,1%.

Msc Crociere commenta i risultati raggiunti dall’aeroporto di Genova: «Si tratta di un’infrastruttura fondamentale per i nostri crocieristi perché questa città è il nostro home port a livello globale: qui, a fine 2018, le navi da crociera Msc avranno effettuato quasi 200 scali − afferma Leonardo Massa, Country Manager di MSC Crociere − Nel 2019 Genova sarà protagonista di diverse novità, a partire dalla nostra prima crociera intorno al mondo che salperà il prossimo 5 gennaio proprio dalla città della Lanterna e terminerà sempre qui il 3 maggio. Inoltre le due nuove ammiraglie Msc Bellissima e Msc Grandiosa, che saranno battezzate il prossimo anno, saranno posizionate entrambe a Genova. Prevediamo che queste e altre novità genereranno un’affluenza sempre maggiore di crocieristi nell’aeroporto di Genova».

Tutti i vettori di linea registrano miglioramenti nei coefficienti di riempimento o nel numero di passeggeri. Anche il segmento charter ha dato un contributo importante alla crescita, in particolare nel mese di settembre e nonostante le difficoltà nella viabilità cittadina che hanno anche determinato una maggiore presenza di passeggeri e accompagnatori, sempre più spesso in aeroporto in anticipo rispetto all’ora di partenza dei voli. Da inizio anno i voli charter, prevalentemente incoming, hanno registrato movimenti in crescita del 115,4% e passeggeri in aumento del 73,6%.

«I risultati di settembre, e più in generale il trend che registriamo da inizio anno, testimoniano il soddisfacimento di un’esigenza di mobilità da e per la Liguria − commenta Paolo Odone, presidente dell’Aeroporto di Genova − Un’esigenza che sta finalmente trovando riscontro nell’offerta dei voli. Nonostante i forti picchi di traffico registrati in questi mesi, complici anche i numerosi voli charter congressuali e crocieristici, la nostra struttura ha sempre garantito la qualità dei servizi a compagnie aeree e viaggiatori. Ora il nostro obiettivo è migliorare l’esperienza di viaggio dall’Aeroporto di Genova, con una maggiore offerta di servizi, di spazi commerciali e di ristorazione: per questo puntiamo ad avviare i lavori di ampliamento del terminal prima della fine del 2020 e a concluderli entro 36 mesi».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.