Fincantieri e Naval Group sono pronti a lanciare l’alleanza con l’obiettivo in particolare di definire i termini e le condizioni per la costituzione di una joint venture paritaria (50/50). Lo annuncia un comunicato di Fincantieri, sottolineando che la costituzione di questa joint venture rappresenta un primo passo verso la creazione dell’alleanza.

Attraverso questa joint venture, Fincantieri e Naval Group intendono: «preparare congiuntamente offerte vincenti per programmi binazionali e per l’export; favorire una politica di fornitura più efficiente (cross-sourcing, miglior rapporto qualità-prezzo, economia di scala; condurre congiuntamente mirate attività di ricerca e innovazione per fornire superiorità operativa ai clienti; incoraggiare lo scambio osmotico tra le due società, con la condivisione di strutture / strumenti di test e reti di competenze».

Attualmente Naval Group e Fincantieri sono già impegnate in una collaborazione industriale comune per fornire alla Marina francese quattro navi di supporto logistico (LSS), basate sul progetto dell’unità italiana LSS “Vulcano”. Inoltre, dal 2019 e con il sostegno di i Ministeri della Difesa farncese e italiano, Naval Group e Fincantieri considerano di presentare un’offerta comune per i primi studi per l’ammodernamento di “mezza vita” dei cacciatorpediniere classe Horizon francesi e italiani con un comune Combat Management System (CMS).

Un accordo tra governi, specifica il comunicato, «sarà necessario al fine di assicurare la protezione degli asset sovrani e una fluida collaborazione tra i team francese e italiano, e per incoraggiare una maggiore coerenza dei programmi nazionali di assistenza, che forniscono la struttura e il sostegno per le operazioni di esportazione».

Fincantieri e Naval Group ritengono che questa alleanza «rappresenti una grande opportunità per entrambi i gruppi e i loro ecosistemi, aumentando la loro capacità di servire meglio le Marine di Italia e Francia, per acquisire nuovi contratti di esportazione, aumentare la ricerca di finanziamenti e, in definitiva, migliorare la competitività dei comparti navali dei due Paesi».

Al 34° vertice franco-italiano tenutosi a Lione il 27 settembre 2017, i governi dei due Paesi avevano annunciato l’intenzione di facilitare la creazione di un’industria navalmeccanica europea più efficiente e competitiva e di rafforzare la loro cooperazione navale militare iniziando le discussioni per stabilire un’alleanza industriale tra Fincantieri e Naval Group.

Le due società nel luglio 2018 hanno presentato ai ministri competenti di Francia e Italia la loro proposta per l’alleanza, includendo un progetto industriale e la relativa tabella di marcia prevista, insieme a una descrizione delle iniziative chiave, che propongono di avviare in tempi rapidi.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.