Il consiglio di amministrazione della European Chemical Transport Association (Ecta), associazione che raggruppa importanti aziende europee del settore chimico, ha visitato nei giorni scorsi il terminal Apm di Vado Ligure, mostrando molto interesse soprattutto nei confronti delle potenzialità che la nuova piattaforma in costruzione nel territorio savonese potrà avere nel futuro.

La visita è stata possibile grazie all’organizzazione di Alberto Marenzana, presidente dell’omonima società di Novi Ligure (Al) leader a livello europeo nel trasporto di prodotti petrolchimici liquidi sfusi, sia pericolosi che non pericolosi, e socio fondatore di ECTA dal 1999.

La prossima apertura del nuovo passo del Gottardo apre importanti opportunità ai traffici mercantili che dal Nord Italia si muoveranno verso il centro Europa, questo grazie anche allo sviluppo della tratta ferroviaria che consentirà il passaggio di treni di 750 mt, contro gli attuali 450.

«Ci auguriamo che in futuro si possano concretizzare occasioni di collaborazione con Ecta e con Marenzana», ha dichiarato Paolo Cornetto, managing director di Apm Terminals.

La visita della delegazione è successivamente proseguita verso la Vado Tank Cleaning, altra realtà vadese orgoglio italiano in Europa nel campo dei servizi al trasporto stradale e intermodale di prodotti chimici e petrolchimici, terrestre e marittimo, indispensabili per garantire la necessaria sostenibilità ambientale.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.