Chiudono in territorio negativo le Borse europee, non incoraggiate da Wall Street e dal permanere delle tensioni internazionali, mentre gli operatori attendono per questa sera i verbali dell’ultima seduta della Federal Reserve. Il Dax di Francoforte segna -0,5%, il Cac 40 di Parigi -0,5% e il Ftse 100 di Londra -0,1%. Milano, maglia nera, ha terminato le contrattazioni con Ftse Italia All-Share a 21.447,62 punti (-1,26%) e Ftse Mib a 19.454,9 punti (-1,33%).

Lo spread tra il BtP decennale benchmark (Isin IT0005340929) e il Bund benchmark ha concluso la giornata a 309 punti base, 12 punti sopra la chiusura di ieri. Sale anche il rendimento del BtP benchmark decennale, dal 3,46% della vigilia al 3,55% della chiusura odierna.

A Piazza Affari sul listino principale spiccano i rialzi di Campari (+1,61%), Brembo (+1,07%), Stm (+0,81%), Moncler (+0,48%) e i ribassi di Fca (-4,19%) dopo il crollo del 31,4% delle vendite in Europa registrato a settembre, di Cnh (-4,1%) in seguito alla decisione di Bank of America Merrill Lynch di abbassare la raccomandazione da buy a neutral,  della finanziaria della galassia Agnelli Exor (-3,6%), e di Fineco (-3,53%).

Sul Forex l’euro / dollaro scende a 1,154. Il dollaro/yen resta poco sopra quota 112, la sterlina arretra a 1,311 dollari

L’oro è in area 1.226 dollari l’oncia. Il petrolio cala, con Wti e Brent rispettivamente a quota 70 e 79,8 dollari al barile mentre gli investitori cercano di capire le possibili conseguenze sui rapporti Usa-Arabia Saudita della scomparsa del giornalista Khashoggi.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.