Bureau Veritas propone di definire «una struttura organizzativa che garantisca tempi certi, qualità e affidabilità del progetto, qualità e affidabilità nel tempo dell’opera» per la costruzione del nuovo ponte sul Polcevera e si dichiara da subito disponibile e pronto a far parte di un raggruppamento che «comprenda gruppi internazionali, che già hanno manifestato l’interesse e sono tecnicamente incontestabili», come l’americana Parson e l’Istituto Italiano della saldatura.

Ettore Pollicardo

«Essere parte di un progetto così ambizioso – afferma Ettore Pollicardo, ceo di Bureau Veritas Italia – è un dovere morale. Credo, come tutti, che il fattore tempo rappresenti una variabile non indipendente per il futuro della nostra città, dell’economia della nostra Regione e del sistema logistico italiano. Bureau Veritas, come gli altri soggetti coinvolti, ha al suo interno le professionalità e le esperienze internazionali indispensabili per intervenire da subito sulla realizzazione della nuova infrastruttura  così come in un’operazione di mappatura delle grandi opere infrastrutturali italiane. Ciò nel quadro di un codice e anche di uno status del nostro istituto che lega il suo valore alla affidabilità».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.