A fine settembre-inizio ottobre termineranno i lavori in lungomare Canepa, a fine novembre confermato il completamento di due corsie del “lotto 10” ossia il collegamento tra la Guido Rossa e il casello di Genova Aeroporto. Queste le tappe fondamentali per la viabilità del Ponente genovese confermate da Paolo Fanghella, l’assessore ai Lavori pubblici e manutenzioni del Comune di Genova a margine dell’inaugurazione della via della Superba.

Nel frattempo il Comune sta lavorando per rendere accessibile ai mezzi oltre le 7,5 tonnellate il ponte di via Pionieri e Aviatori d’Italia, ma non è l’unico ponte sotto osservazione. Già nota la situazione del ponte don Acciai al Lagaccio a essere “osservato speciale”. L’assessore ai Lavori pubblici e manutenzioni Paolo Fanghella specifica: «Il ministero delle Infrastrutture ha dato una direttiva ai Comuni: l’obbligo di fare e comunicare il monitoraggio di tutte le strutture, abbiamo già inviato le schede di ciò che è noto, teniamo conto che il ponte don Acciai è dal 2013 che è monitorato, ora continueremo questo lavoro per mettere in sicurezza il più possibile. Osservato speciale il ponte per arrivare all’ospedale di Voltri, stiamo accelerando con un accordo quadro per far partire l’appalto, anche il Feritore in val Bisagno è tra quelli sotto i riflettori».

Sul fronte trasporto pubblico l’assessore competente Stefano Balleari aggiorna: «Per la metropolitana soluzioni in vista non ce ne sono, è nata con limiti strutturali, comunque ho costanti e continui e rapporti con il direttore del servizio per renderla più efficace ed efficiente». A Ponente l’utilizzo dell’autobus, nonostante l’incremento dei mezzi, non può essere appetibile a causa del troppo traffico: «Ne siamo consapevoli – specifica Balleari – intanto vedremo da domani gli effetti della nuova strada, poi abbiamo in progetto 2 km di strisce gialle. Chi usa l’auto sbaglia, fa arrivare mezzi pubblici in ritardo, oggi abbiamo proprio una riunione per incrementare l’uso del car pooling dando premialità piuttosto che sanzioni. Dovremo decidere se per esempio dare il parcheggio gratis o magari dei biglietti del teatro».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.