Borsa di Milano almeno inizialmente senza una direzione precisa: dopo un avvio lievemente positivo (+0,04%), ha virato in territorio negativo per poi tornare in rialzo più deciso (+0,35%).
Ferrari guida i rialzi, oggi è l’investor day per la casa di Maranello (+2,21%), in calo invece Poste Italiane (-0,92%).

Borse europee incerti in avvio di seduta: Londra scende dello 0,16%, Parigi praticamente piatta (-0,01%), Francoforte in marginale rialzo dello 0,01%.

Mercati asiatici in generale rialzo, corre Tokyo con la migliore seduta da marzo: +1,4% con l’indice Nikkei.

Quotazioni del petrolio in ribasso: i contratti sul greggio Wti con scadenza ad ottobre cedono 38 centesimi a 68,53 dollari al barile. In calo anche il Brent, di 53 centesimi a 77,52 dollari.

Nei cambi in rialzo l’euro in avvio di giornata, che passa di mano a 1,1704 dollari (1,1687 ieri sera a New York). Lo yen è a quota 131,33.

Aumenta lo spread tra Btp e Bund: 242 punti contro i 238 di ieri in chiusura di giornata. Il rendimento del titolo decennale italiano è al 2,88%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.